Quando la connessione a Internet sull’aereo causa problemi al volo

L'hotspot della connessione a Internet aveva un nome così spaventoso che ha fatto bloccare il volo

E’ successo un episodio increscioso su un volo aereo, causato dal wi-fi a bordo. Non si tratta di un problema tecnico come si potrebbe immaginare, dovuto a strane interferenze o disagi ai sistemi satellitari, bensì qualcosa di veramente curioso.

La compagnia aerea Qantas, compagnia di bandiera australiana, ha segnalato il ritardo di un volo in partenza da Melbourne per ben due ore, durante lo scorso fine settimana, quando un passeggero ha notato il nome spaventoso di un hotspot per la connessione a Internet, denominato “Detonation Mobile Device” dopo l’imbarco.

Dopo che l’equipaggio ha comunicato il pericolo di ordigno a bordo, il capitano ha trasmesso attraverso gli altoparlanti che il volo non avrebbe lasciato lo scalo fino a quando il dispositivo sorgente non sarebbe stato localizzato e cancellato con la dovuta sicurezza per tutti i passeggeri. Il dispositivo da cui arrivava questo segnale non è stato trovato e visto che nessuno si è presentato spontaneamente per denunciarsi, circa 40 persone hanno deciso di sbarcare dall’aereo per motivi di tranquillità personale.

Non essendoci un problema reale l’aereo è stato considerato pronto per il decollo, ma tutte le persone che, ormai terrorizzate, si sono rifiutate di sedersi al proprio posto hanno ritirato i propri bagagli e sono rimaste a terra senza decollare alla volta di Perth.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Quando la connessione a Internet sull’aereo causa problemi al&nb...