Termostati truccati in hotel per risparmiare energia: come aggirarli

Il Wall Street Journal e l’Economist hanno recentemente condotto un’indagine sui termostati truccati in hotel: ecco cosa sta succedendo

A tutti è capitato almeno una volta nella vita di sentire troppo caldo o troppo freddo nella camera di un hotel in cui si stava alloggiando. La prima reazione è quella di alzarsi e modificare la temperatura sul termostato: grande errore. Questa azione infatti serve a ben poco, perché la maggior parte degli hotel applica un controllo centralizzato della temperatura delle stanza, per risparmiare energia. Lo annunciano il Wall Street Journal e l’Economist in seguito alla recente indagine condotta insieme sui termostati truccati in hotel.

Gli hotel con i termostati truccati: come funziona   

L’obiettivo è quello di evitare i comportamenti diffusi dei clienti che, sia in estate che in inverno, lasciano la card inserita nella camera, per evitare di far abbassare (o aumentare) la temperatura interna. Questo provoca un grande dispendio di energia per gli hotel, i quali sono corsi ai ripari utilizzando anche tecnologie molto avanzate.

Alcuni esempi sono i sistemi di rilevazione a raggi infrarossi che intercettano se qualcuno è all’interno della stanza o ancora, alcuni termostati si regolano automaticamente con l’apertura di porte e finestre. L’hotel Hilton di New York ad esempio, ha un sistema che permette di raffreddare le camere in circa 5 minuti, passando dai 25 gradi delle stanze vuote ai circa 23 gradi delle stanze in cui stanno alloggiando i clienti. In generale, queste tecnologie permettono di risparmiare energia per circa il 20% dei consumi.

Termostati truccati in hotel: come possono aggirarli i clienti?

L’indagine del Wall Street Journal e dell’Economist ha mostrato anche le reazioni degli utenti sul web: alcuni hanno accettato la cosa, altri invece si sono mobilitati per trovare soluzioni. Così navigando su Youtube si possono trovare numerosi tutorial su come aggirare la temperatura dei termostati e quindi, impostare la temperatura desiderata nella camera dell’hotel. Addirittura su Tumblr è nato il blog “Thermostatbypass”che spiega proprio come aggirare i termostati truccati in hotel, alzando o abbassando la temperatura a proprio piacimento. Il blog mostra due tipi diversi di termostato, diffusi nella maggior parte degli hotel: in entrambi esistono le modalità VIP e BP che, se impostate correttamente, permettono di regolare la temperatura direttamente dalla camera.

Termostati truccati in hotel per risparmiare energia: come aggira...