Washington: cosa vedere nella capitale degli USA

Un viaggio a Washington ovvero nel cuore a stelle e strisce degli Stati Uniti

Gli Stati Uniti sono un Paese multiculturale e proprio per questo sono ricchi di città simbolo, ma se si pensa al tipico patriottismo americano non si può non pensare a Washington DC. Una delle città più antiche degli States, ma per essere una capitale è relativamente giovane rispetto a quelle europee: è stata fondata infatti alla fine del Settecento. Washington è sede delle principali istituzioni governative del Paese e la più nota è sicuramente la Casa Bianca.

La White House è il simbolo d’eccellenza del potere statunitense, ma il cuore politico e culturale della città è senz’altro il National Mall. Il viale monumentale, che si sviluppa tra il Campidoglio e il Lincoln Memorial, è stato ed è sede tuttora di marce e manifestazioni: proprio qua è stato pronunciato da Martin Luther King il suo discorso più famoso, “I have a dream”.
Sempre nelle vicinanze si trovano i monumenti più conosciuti della città come il monumento a Washington, un obelisco in marmo alto quasi 170 m, l’edificio più alto della città. La capitale non ha lo skyline di grattacieli tipico di New York e di molte metropoli americane, in generale gli edifici non superano la decina di piani.

Come in ogni capitale non mancano musei da visitare: i più famosi sono la National Gallery of Art e lo Smithsonian National Museums. Proprio quest’ultimo è uno dei più grandi complessi museali al mondo con 16 sedi presenti in città che si possono visitare gratuitamente. Per coloro che invece apprezzano lo shopping e la vita notturna una tappa obbligatoria è il quartiere di Georgetown. Locali, ristoranti, pub, negozi originali e vintage: troverete di tutto in questo quartiere.

Ma quando visitare Washington? Sconsigliato è il periodo invernale in quanto si raggiungono temperature molto basse. La primavera tinge di rosa la città e la rende molto affascinante per la fioritura di oltre 3000 ciliegi donati dal Giappone. Lo stesso vale per l’autunno: la città si tinge di giallo e arancione per via del numero elevato di parchi presenti. Il periodo più consigliato è però l’estate. Si raggiungono temperature abbastanza elevate, fino ai 30°C, ma i prezzi degli alberghi sono nettamente inferiori per la riduzione dei viaggi d’affari presenti in città. Inoltre proprio a luglio, precisamente il 4, si festeggia l’Independence Day. Tutta la città viene ulteriormente addobbata a stelle e strisce e vi sono bellissimi spettacoli pirotecnici: la massima espressione del patriottismo americano.

Washington: cosa vedere nella capitale degli USA