Una giornata nel cuore di Cipro: cosa vedere nelle due Nicosia

Miniguida di Cipro: visitare in una giornata Nicosia, Lefkosia per i greci, una città affascinante a metà tra Oriente e Occidente.

Nicosia – Lefkosia per i greci – è il centro principale di Cipro, una città di oltre 210.000 abitanti nell’entroterra, nel mezzo dell’isola, da sempre baricentro politico non essendo esposta alle razzie che colpivano le città sulla costa. Dopo aver visto il passaggio Bizantini, Veneziani, Ottomani e Inglesi, la città è stata al centro della contesa del 1974 che vide l’isola dividersi in una regione greca e una regione turca – Repubblica di Cipro e Repubblica Turca di Cipro del Nord – entrambe con capitale Nicosia.

Oggi la tensione tra le due realtà è ai minimi storici ed è possibile muoversi senza problemi sulla linea verde che divide in due la capitale di Cipro, anche se in città sono ancora di stanza le forze delle Nazioni Unite, presenti in qualità di “osservatori”. In questa miniguida di Cipro scopriremo cosa fare cosa vedere a Nicosia in una giornata, per esplorare una città dalla storia antica e dalle mille sfaccettature.

La città antica, racchiusa nelle mura veneziane del 1500, si presenta come un fitto reticolo di stretti vicoli che sbucano in piazze dove edifici antichi, chiese e moschee si trovano a fianco di strutture coloniali inglesi. In questa zona, si inizia con la visita del museo più importante di Cipro, il Leoforos Mouseiou, che conserva una grande collezione di reperti archeologici che attraversano l’intera storia antica dell’isola e mostrano come le influenze di tutto il Mediterraneo si siano concentrate in questo piccolo lembo di terra.

Per approfondire la storia di Nicosia e dell’isola di Cipro andate al museo di Leventis che, grazie ad una collezione di artigianato tradizionale e svariate fotografie, mostra come la città si sia modificata negli ultimi due secoli. A poca distanza dal museo si trova la moschea Omeriye, costruita nel XIV secolo su una chiesa abbandonata, che ricorda al visitatore come questa città e l’intero Paese siano una continua stratigrafia culturale.

Dietro al museo bizantino, tappa importante per scoprire la lunga storia dell’influenza dell’Impero bizantino su Cipro, cercate la chiesa di Aghios Ioannis, che testimonia la profonda diffusione del cristianesimo ortodosso a Cipro e a Nicosia in particolare: è sorprendente confrontare l’austero aspetto esteriore, realizzato in semplice pietra secondo la legge ottomana, con le grandiose decorazioni che troverete all’interno. Se volete poi ammirare la città dall’alto, la scelta migliore è arrivare fino alla Shacolas Tower, un grattacielo che ospita un museo delle vedute della città, con una grande raccolta di fotografie e la possibilità di arrivare alla piattaforma sull’ultimo piano e godersi la vista sottostante della splendida capitale di Cipro.

Procedendo a nord si arriva all’antica porta della Famagosta, il principale varco di accesso a Nicosia nel passato, oggi la porta meglio conservata tra tutte le strutture difensive. In quest’area comincerete a trovare i bunker e le strutture di controllo delle Nazioni Unite e poco oltre quelle turco-cipriote. Ricordate che l’attraversamento delle “linea verde” è sempre consigliato nei 7 checkpoint ufficiali, soprattutto di notte, e che è strettamente proibito scattare fotografie nei pressi del confine. Seguite puntualmente le informazioni dell’ufficio turistico di Cipro.

I punti migliori dove attraversare la “linea verde” a piedi si trovano presso Ledra street e il Ledra Palace Hotel; una volta dentro Nicosia Nord (Lefkosa) potrete girare liberamente tra i vicoli e le piazze e respirare un’atmosfera più vicina al Medio Oriente che all’Europa.

A Nicosia nord sono presenti molte tracce del passato di Cipro, tra grandi moschee, edifici medievali e strutture difensive. In una breve visita, le mete migliori da raggiungere sono la moschea di Selimiye, una delle strutture più imponenti della città, una realtà unica che fonde il gotico alle decorazioni arabesche, frutto della ricostruzione di una chiesa francese riadattata in luogo di culto islamico; il momento migliore per visitarla è appena dopo le funzioni religiose, in modo da non disturbare i fedeli in preghiera. Un’altra zona da non perdere è quella del suggestivo Buyuk Han, antica struttura romana riadattata a mercato che si presenta come un ampio cortile porticato dove potrete trovare bar, negozi e laboratori artigiani e al centro una mescit, cappella islamica con la sua splendida fontana per le abluzioni rituali.

Una volta entrati a Nicosia nord vale la pena aspettare per assistere a due eventi che caratterizzano la cultura turco-cipriota: il ballo dei dervisci e il mercato tradizionale di Belediye. Le dimostrazioni dei dervisci vengono effettuate ogni giorno a poca distanza dalla moschea Selimiye e, se avrete la pazienza di aspettare, potrete assistere ad uno spettacolo ipnotico e magico. Infatti, accompagnati dalla musica di flauti, liuti e tamburi, questi religiosi danzano roteando in uno stato di trance chiamato sema, e tra i profumi e i rumori della città vecchia vi sembrerà di essere tornati indietro nel tempo.

Per un’esperienza meno mistica, ma altrettanto suggestiva, si può visitare il mercato di Belediye dove osservare da vicino la vita quotidiana dei ciprioti e acquistare ogni genere di spezia, prodotti tradizionali gastronomici e dell’artigianato locale. Mentre siete in questo settore di Cipro non dimenticate di fermarvi in una delle tante taverne per gustare i piatti della tradizione turca, dove hanno un posto di riguardo gli elementi tipici della dieta mediterranea.

Una volta riattraversato il check-point, la cosa migliore è dirigersi verso la città nuova di Nicosia, fuori dalla cerchia muraria veneziana, dove si concentrano negozi, locali e ristoranti. Ma prima, per concludere un’esperienza “tradizionale”, si possono visitare i bagni turchi di Omerye Hamman dove ristorarsi in un’atmosfera magica, dopo una giornata di esplorazione in città. A questo punto, se volete rilassarvi in uno dei bar della città nuova o anche solo fare un po’ di shopping prima di lasciare l’isola di Cipro, dirigetevi verso sud, dove troverete anche la zona più interessante per la vita notturna, tra birrerie e locali moderni.

Una giornata nel cuore di Cipro: cosa vedere nelle due Nicosia