Viaggio in Africa: consigli su malattie e vaccinazioni

Il viaggio in Africa deve prevedere i vaccini contro alcune malattie pericolose per l'uomo, come la febbre gialla, la dengue e la malaria

I vaccini per il viaggio in Africa devono essere somministrati in base a una specifica profilassi che cambia per ogni tipo di malattia dalla quale ci si vuole proteggere. L’Africa è un paese con un alto rischio di contagio della malaria ad esempio, pertanto la vaccinazione è sempre consigliata. Pur non avendo la totale certezza di non essere punti, è consigliabile evitare zone paludose e acquitrini, e si consiglia di portare dei pantaloni lunghi e una camicia a maniche lunghe per prevenzione. Nei paesi ad alto rischio di contagio della malaria viene impiegata la meflochina, un principio attivo molto efficace.

Durante un soggiorno in Africa bisogna seguire anche determinate norme igieniche in quanto la salmonellosi e il colera sono molto diffusi. E’ consigliabile bere acqua in bottiglia ed evitare di lavarsi i denti o di lavare frutta e verdura con l’acqua di rubinetto. Bisogna distinguere le vaccinazioni obbligatorie da quelle consigliate. Le prime riguardano la febbre gialla, la meningite e la poliomielite. Quelle consigliate, che fanno parte delle vaccinazioni internazionali previste per i viaggi in paesi tropicali sono quelle per la difterite, il menginococco, l’epatite B e molte altre, a seconda della zona di destinazione.

Per recarsi in Tanzania, ad esempio, vengono consigliate vivamente le vaccinazioni contro la febbre dengue, una febbre emorragica molto grave trasmessa con la puntura di un particolare tipo di zanzara. E’ suggeribile fare la vaccinazione contro la rabbia se si ha intenzione di stare a contatto con gli animali come nell’escursione al Parco del Serengeti . Il vaccino per la febbre gialla è obbligatorio solo se si è stati di recente in una zona dove la malattia è endemica. Si tratta di vaccini a scopo precauzionale che i turisti devono conoscere prima di partire per l’Africa.

Rivolgersi sempre al proprio medico di famiglia prima di partire per un viaggio in Africa perché i vaccini sono molto importanti. Un’altra malattia per cui è importante fare la profilassi è la Bilharziosi, trasmessa da un parassita che vive nelle acque stagne ma che attacca gli animali che vivono nelle acque dolci. Evitare di fare il bagno in fiumi e in laghi è già una buona prevenzione. Per alcune malattie gastroenteriche non esistono vaccinazioni perciò bisogna affidarsi al proprio buon senso e portarsi in viaggio qualche farmaco antidiarroico.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Viaggio in Africa: consigli su malattie e vaccinazioni