Viaggio in Bhutan: breve guida

Il Bhutan è un Paese quasi sconosciuto agli occidentali, ma che racchiude infinite meraviglie

Negli ultimi anni il Bhutan si è aperto al mondo del turismo e diventa sempre di più una delle mete preferite di chi desidera portare avanti un turismo sostenibile e basato non solo sul divertimento e la vita notturna, ma anche e soprattutto sulle bellezze naturali e sulla conoscenza delle incredibili diversità culturali che il mondo ha da offrire.

Il Bhutan infatti sta acquisendo la sua fama come meta turistica non grazie alla vita notturna dei locali cittadini, né grazie alle visite guidate che offrono la possibilità a chiunque di visitare luoghi esotici ma che spesso suonano come quasi falsi e fin troppo turistici. Questo Paese è divenuto famoso per essere quello con il tasso di felicità più elevato di tutto il mondo.

Una tale serenità negli abitanti è strettamente legata alla cultura di cui gli autoctoni vanno estremamente fieri. Il buddhismo è la religione principale in questa terra ed è possibile percepirlo in diversi modi. La pacatezza e gentilezza degli abitanti del posto sono la prima bandiera che qualunque turista può vedere appena sceso dall’aereo, non solo nelle aree rurali (dove generalmente è più facile interagire con i locali), ma anche nelle città. La religione buddhista è parte integrante e principale caratteristica della cultura e del folklore locali, infatti non è assolutamente infrequente imbattersi in monaci intenti nella preghiera lungo le strade o in uno dei numerosi monasteri buddhisti sparsi in tutti il territorio nazionale.

Un altro modo disponibile per i turisti per assaggiare (letteralmente) la cultura e il folklore del Bhutan è quello di provare l’incredibile cucina. Come ci si potrebbe facilmente aspettare, i piatti tipici di questa remota regione sono sostanzialmente a base di verdure e vegetali. Il tipo di piatti e la loro preparazione ricordano moltissimo la tipica cucina orientale cui gli occidentali sono abituati e a volte assuefatti, ma provare un piatto tipico del Bhutan direttamente in un ristorante su strada non può non avere un sapore completamente diverso.

L’attrazione turistica principale del Bhutan è il Taktsang Lhakhang. Un tempio buddhista arroccato su una montagna ad oltre 3000 metri di quota, raggiungibile a piedi attraverso un sentiero a dir poco spettacolare. Conosciuto anche come Nido della tigre, il tempio è una meta non solo per turisti, ma anche per numerosissimi pellegrini che raggiungono la montagna e godono della vista spettacolare offerta dal sentiero nella foresta.
Per chi invece preferisce non inerpicarsi sulla cima delle montagne più alte, la capitale offre molti luoghi di interesse e musei, per conoscere in pieno questa straordinaria cultura.

Viaggio in Bhutan: breve guida