Le spiagge più belle del Cilento da Paestum a Palinuro

Il Cilento: una costa lunga 100 km, un mare limpido e la tranquillità dei luoghi rurali. Un paradiso tutto da scoprire.

Terra antichissima e ricca di storia, il Cilento è il tratto di costa campana compreso tra il golfo di Salerno e il golfo di Policastro. Un panorama mozzafiato, tra i monti “le Dolomiti del Mezzogiorno” e le spiagge di sabbia finissima e acqua cristallina, molte delle quali Bandiera Blu. Una natura suggestiva a coronare il paesaggio variegato, dalla bellezza senza tempo.

Dal 1991 il Cilento è diventato un’oasi naturalistica protetta: il Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano è una zona inserita nel Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Tra le mete imperdibili, quasi tutte sono davvero low cost e c’è la possibilità di scegliere tra località isolate e tranquille o luoghi più mondani. Se non avete ancora deciso in quale località fermarvi e trascorrere una vacanza al mare all’insegna del relax, ma anche della movida, vi consigliamo alcuni dei luoghi più affascinanti del Cilento.

Le spiagge più belle di Palinuro

Palinuro, sulla Costa Cilentana, è uno dei luoghi più affascinanti della provincia di Salerno, noto fin dai tempi antichi per le sue bellezze naturali e per la limpidezza del mare, narrata da cantori e poeti. Le spiagge di Capo Palinuro sono splendide calette di sabbia chiara, caratterizzate da piccoli arenili circondati dalle alte scogliere rocciose del Capo.

Da non perdere la Grotta Azzurra, raggiungibile a nuoto o con piccole imbarcazioni private. Uno specchio d’acqua di una meravigliosa tonalità di azzurro, molto simile alla famosa e omonima Grotta azzurra di Capri. Tra Pisciotta Marina e Palinuro si estende la bellissima spiaggia di soffice sabbia dorata, Le Saline, lunga quasi 5 km, contornata da macchia mediterranea. Pisciotta Palinuro è anche una delle località più mondane di tutto il Cilento, particolarmente frequentata dai giovani durante i mesi estivi.

Da non perdere a Palinuro è anche la spiaggia del porto, piccola e di sabbia dorata: il mare è cristallino e per nulla inquinato. Una delle spiagge più belle del litorale di Palinuro è il lido di Buondormire, circondata dalle falesie e dalla macchia mediterranea.

Le spiagge di Camerota

La “Perla del Cilento” è il centro più popoloso del comune di Camerota. Immersa nel verde del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano. Acque azzurre e spiagge suggestive, da Punta degli Infreschi a la Spiaggia della Barca a Vela, il cui scoglio a forma di vela si erge al centro della vasta distesa sabbiosa. Circondata da tre faraglioni e incastonata tra due promontori sormontati da torri, ecco anche Cala Monte di Luna, nei pressi di Marina di Camerota.

Il mare a Marina di Camerota

La spiaggia più bella di questa zona e la più famosa di tutto il Cilento è Cala Bianca: premiata da Legambiente per la sua bellezza, è amata dai turisti per i ciottoli bianchi che la compongono. Il mare è cristallino e il modo migliore per godersi il panorama è fare un’escursione in barca. Numerose anche le grotte marine, tipiche della costa in questa zona.

La spiaggia del Mingardo, vicino a Marina di Camerota, è una delle spiagge più frequentate dagli abitanti del luogo. La spiaggia è circondata da una bella pineta dove rilassarsi all’ombra e poco più a sud ci sono alcune dune di sabbia: quella del Mingardo è una spiaggia attrezzata adatta alle famiglie con bambini.

L’incanto di Paestum

Paestum è una località di incredibile interesse storico e che rappresenta il sito archeologico meglio conservato ai nostri giorni. Ma non è da sottovalutare nemmeno il fascino del litorale che si sviluppa con una spiaggia sabbiosa lunga ben 15 chilometri, costeggiata da una pineta che si affaccia sul Mar Tirreno. La spiaggia è ampia e ben attrezzata, sono presenti anche numerosi campeggi per vivere la natura al meglio.

Agropoli: tra storia e natura

Il centro di Agropoli è molto ben conservato e si erge sul promontorio, tra viette e scorci: il Castello aragonese e la torre di avvistamento completano il panorama suggestivo. Una spiaggia famosa qui, è la baia di Trentova, che prende il nome da uno scoglio: secondo la leggenda, in tempi lontani nelle grotte sottostanti la roccia furono trovate circa 30 uova di gabbiano o di tartaruga marina.

Un’altra spiaggia da non perdere nei dintorni di Agropoli è quella di San Francesco, che prende in nome dall’omonimo scoglio di fronte al lido. Meno famosa rispetto alla baia di Trentova, ha un mare cristallino ed è molto più intima e riservata, perfetta per chi è in cerca di relax.

Punta Licosa e Acciaroli

La spiaggia di Punta Licosa, all’interno dell’Area Marina Protetta di Santa Maria di Castellabate, è uno dei siti più belli dell’intera costa cilentana, che si sviluppa nei pressi del piccolo borgo di Castellabate, meta turistica soprattutto dopo il film Benvenuti al Sud. Per raggiungere le piccole calette rocciose bisogna attraversare una pineta, ma il mare cristallino ripaga ogni fatica: l’acqua è cristallina ma l’accesso al mare non è semplice.

Acciaroli è un altro luogo incantato, poco più a sud di Punta Licosa. Attorno al porticciolo turistico frequentato ancora dai pescatori potrete rimanere affascinati da quel luogo ispirò anche Ernest Hemingway per il suo capolavoro “Il vecchio e il mare”. La spiaggia è attrezzata con ogni comodità e il mare è pulito e cristallino.

Le spiagge più belle del Cilento da Paestum a Palinuro