Itinerari d’autunno: andiamo alla scoperta di Dresda

Dresda è una città della Germania orientale ricca di monumenti e costruzioni incredibili, che diventeranno magnifiche con i colori autunnali. Ecco le attrazioni imperdibili

La città di Dresda è una meta molto apprezzata dai turisti provenienti dalla Germania e da gran parte dell’Europa. Essa è chiamata anche la Firenze dell’Elba, in virtù del gran numero di musei e attrazioni artistiche presenti in città, che neppure i devastanti bombardamenti avvenuti nel 1945 hanno saputo annientare. L’offerta culturale presente, la bellezza dei paesaggi che si vedono sul fiume Elba, che la rendono una delle città europee migliori dove viaggiare sull’acqua, oltre a un gran numero di collezioni artistiche e spettacolari palazzi in stile barocco, rendono Dresda una destinazione eccellente da scoprire durante tutto l’anno. Con l’arrivo della stagione autunnale le foglie cadono e gli alberi diventano rossi, rendendo le vie della città ancora più magiche e suggestive. L’occasione è propizia per avventurarsi in uno dei parchi cittadini, come quello che circonda lo Zwinger, enorme complesso in stile barocco situato proprio al centro della città. Le piante contenute all’interno della grande area verde regaleranno attimi di grande serenità, in un paesaggio circondato da monumenti e palazzi totalmente ricostruite dopo la Seconda guerra mondiale. Una dolorosa testimonianza di un triste passato che neppure il fuoco e le fiamme hanno però saputo sconfiggere.

Le bellezze di Dresda sono concentrate prevalentemente nella parte centrale della città, ricca di edifici e costruzioni di enorme pregio artistico. Una delle più celebri, apprezzata tanto nella Sassonia quanto nel resto della Germania, è la catterale di Frauenkirche, nota pure come chiesa di Nostra Signora. Realizzata in stile barocco, essa rappresenta una delle costruzioni di culto luterano più famose di tutto il territorio teutonico, con una cripta spettacolare che ricorda temi profondi come la morte e il silenzio. Un’altra costruzione celebre e apprezzata è poi il castello di Pillnitz, affacciato proprio sull’Elba, il principale fiume cittadino, e caratterizzato da un enorme parco ricco di fauna e flora del luogo. Qui si possono ammirare spettacolari fiori, in particolare le camelie giapponesi e il boschetto di conifere, che durante la stagione autunnale assumono splendidi colori. Nel parco del Pillnitz si trova pure il Neus Palais, il palazzo in cui regnarono per molti secoli i sovrani della Sassonia, realizzato in stile barocco e localizzato nella parte orientale di Dresda. La sua forma e le sue architetture ricordano vagamente il palazzo di Versailles, dove risiedevano i sovrani francesi, mentre tutto intorno zampilli d’acqua e fontane regalano angoli imperdibili.

I colori rossastri e delicati dell’autunno, con l’imbrunire delle foglie e la caduta nei parchi cittadini, sono una situazione perfetta per partire alla volta di Dresda. Chi vuole trascorrere un felice autunno con i bambini alla scoperta di questa perla della Germania orientale, non può perdersi una visita della Gemäldegalerie Alte Meister, uno dei più grandi e vasti musei di tutta l’Europa. Qui sono presenti più di 2000 dipinti e innumerevoli incisioni, realizzati da alcuni dei più grandi artisti di ogni epoca. Nella galleria sono presenti i lavori di pittori del calibro di Raffaello, Rembrandt e Tiziano, oltre a moltissimi altri. Il museo si trova nel palazzo dello Zwinger, capolavoro dell’arte barocca che non è distante da un’altra attrazione imperdibile della città, la Brühlsche Terrasse. Il pittore tedesco più famoso dell’Ottocento, il grande Johann Goethe, definì quest’angolo di Dresda come il “Balcone d’Europa”, in virtù della sua bellezza e della sua splendida posizione sul fiume Elba. Si tratta di uno dei luoghi più amati e apprezzati dai turisti e dagli abitanti di Dresda, con quattro sculture localizzate lungo le scale che rappresentano l’avvento delle quattro stagioni. Nei dintorni della Brühlsche Terrasse si trovano il Landtag, il palazzo del Parlamento, e la meravigliosa Kunstakademie, ossia l’Accademia dell’Arte.

Una visita a Dresda durante settembre non può prescindere da qualche assaggio delle specialità locali, in particolari quelli provenienti dall’area della Sassonia. I banchetti disseminati lungo le vie cittadine permettono di gustare i bratwurst con patate, uno dei piatti più celebri di tutta la Germania, così come il leipziger allerlei, il contorno simbolo di Dresda. Si tratta di un contorno a base di verdure come carote, patate, piselli, cavolfiori e gamberetti, molto usato e apprezzato in tutto il länd. Per mandare giù i bocconi niente di meglio di un bel boccale di birra sassone, come la Raderberger, ottima pilsner prodotta alle porte della città. Per un piccolo break prima della cena perché non fare una passeggiata lungo Sophienstrasse, la via che conduce dallo Zwinger al fiume Elba. Le case hanno un particolare colore marzapane e il loro aspetto fiabesco sembra rammentare da vicino quello di Hansel e Gretel. Una chiusura in bellezza per un week end autunnale trascorso a Dresda, una delle più brillanti perle della Sassonia.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Itinerari d’autunno: andiamo alla scoperta di Dresda