Insonnia in hotel: non è così rara e perché accade

Insonnia in hotel? Ebbene sì, questo disagio non risparmia nemmeno coloro che desiderano fare una pausa o trascorrere una vacanza all'insegna del relax

L’insonnia in hotel potrebbe rivelarsi ancora più seccante rispetto a quella abituale che si manifesta nel proprio letto di casa. Non è detto che dormire in un hotel di lusso o in ambienti confortevoli combatta il senso di insonnia. Si tratta di un disagio che può presentarsi per lunghi periodi e allo stesso modo può svanire da un giorno all’altro. Naturalmente, specie durante un viaggio, è fondamentale comprendere le cause scatenanti al fine di alleviare il problema e fare di tutto per dormire sereni almeno in vacanza. Generalmente ansia e agitazione sono le prime cause responsabili di questa sintomatologia.

Sia che si viaggi per lavoro o per concedersi un meritato riposo, è importante che il proprio stato psicofisico sia in condizioni ottimali. Non è affatto piacevole ritrovarsi a combattere con l’insonnia in hotel durante uno splendido weekend. Innanzitutto bisogna escludere fattori come fastidiosi rumori, partner che russa o magari fonti di luce che possono provocare difficoltà ad addormentarsi. L’insonnia è di per sé un disagio che prende origine da fattori psicologici che si riversano a livello inconscio. Accade che questi aspetti possano entrare in conflitto anche quando ci si ritrova in circostanze differenti dall’ambiente abituale, nonché per lo stress causato dal viaggio stesso.

Il corpo e il cervello che si preparano alla fase REM avvertono di non essere nel posto dove si è soliti riposare, e anche se si tratta di un letto di hotel dotato di ogni comfort, possono sorgere delle difficoltà ed ecco che i pensieri vengono a galla. Il semplice fatto di ritrovarsi in un ambiente differente da quello abituale scatena l’insonnia in hotel. Potrebbero essere i colori diversi delle pareti, il letto disposto in un’altra direzione, cuscini e lenzuola non sempre pulite o comunque differenti: tutto ciò può aumentare il senso di insonnia. Ci si ritrova a rigirarsi nel letto senza trovare la posizione più adatta al riposo.

E’ come se il cervello avvertisse lo spostamento come un senso di disagio, alterando di conseguenza lo stato psicofisico anche negli hotel più belli del mondo. Ciò accade, a maggior ragione, se alla base si è già piuttosto tesi o stressati. L’insonnia in hotel dunque è un fenomeno piuttosto diffuso che può colpire maggiormente le persone che non sono abituate a viaggiare o spostarsi. Ricorrere a dei semplici trucchi per addormentarsi e quindi delle tecniche di rilassamento utili ad alleviare il disagio, è indispensabile per favorire il giusto senso di serenità e godersi la vacanza.

Insonnia in hotel: non è così rara e perché accade