Budapest, visitarla in pochi giorni: cosa non perdersi!

Budapest, un incrocio tra modernità e tradizione che vale la pena di essere visitata

Budapest è una città meravigliosa, carica di storia, di arte, di magia, di natura ma anche di modernità! La città dell’Ungheria è adatta a un turismo giovanile, ma anche altamente fruibile da turisti un po’ più avanti con gli anni. Con i suoi numerosi monumenti, i suoi musei, i suoi parchi, le sue chiese, Budapest offre spunti per tutti.

Per chi vuole una vacanza all’insegna della storia, le 5 attrazioni principali saranno il magnifico palazzo del Parlamento, situato sul lungo fiume e meravigliosamente illuminato di notte e la Basilica di Santo Stefano, con la sua imponente cupola. Da non perdere anche il Bastione dei pescatori, vicino al castello, dal quale potrete godere anche di un magnifico panorama dell’intera città, il Memento Park, situato a sud della città, disseminato di statue e targhe alla memoria di Marx, Lenin e altri “eroici” lavoratori, ed infine il monumentale Ponte delle Catene, con i suoi leoni di pietra e la sua ghirlanda luminosa.

Se invece preferite immergervi nell’arte, i 5 posti che non potete perdervi sono il Palazzo Reale, all’interno del quale è possibile visitare la Galleria Nazionale Ungherese, i bagni Gellert e i bagni Szechenyi, terme leggendarie decorate con mosaici art nouveau, e il Museo delle Belle Arti, una delle collezioni più importanti di Europa. Degni di nota sono anche l’edificio ex Cassa di Risparmio Postale, un capolavoro architettonico della Secessione, costruito nel 1901 da Odon Lechner, e la Galleria d’arte moderna, con la sua facciata neoclassica che fa da eco a quella del Museo delle Belle Arti.

Per i più giovani invece, tra le 5 attrazioni imperdibili si annoverano Vorosmarty ter e Vaci utca, una piazza ed una strada cariche di negozi, e l’Hospital in the Rock, un percorso nelle gallerie e nelle grotte situate sotto alla collina del castello, dentro alle quali è possibile ammirare un ospedale militare allestito durante la seconda guerra mondiale. Altra meta il mercato coperto, dentro al quale è possibile acquistare ogni sorta di leccornia ungherese e non, ma anche numerosissimi souvenir, l’Isola Margherita, un enorme parco in cui è possibile fare jogging, andare in bicicletta e prendere il sole, ed infine, ma non per ordine di importanza, il fantastico Sziget Festival. Questo festival si tiene tutti gli anni ad Agosto, su di una delle due principali isole della città, e si tratta di un incontro di giovani all’insegna della musica dell’arte e della libertà. Anche detto “Island of Freedom” questo festival offre ogni anno numerosissimi concerti di artisti provenienti da tutto il mondo, ed è una fantastica occasione per godersi, natura musica ed arte, circondati da altre migliaia di giovani.

Immagini: Depositphotos

Budapest, visitarla in pochi giorni: cosa non perdersi!