L’arcipelago della Maddalena

Un gruppo di isole a Nord della Sardegna che formano un Parco nazionale per via delle bellezze naturali e delle acque incontaminate color smeraldo

Un arcipelago di isole al largo della Sardegna settentrionale, delle acque color smeraldo e dalla natura incontaminata. Le isole e le loro spiagge fan parte del Parco nazionale arcipelago della Maddalena che è stato istituito nel 1994. Per questo motivo, nel periodo estivo (maggio-ottobre), per entrare nel parco geomarino è necessario procurarsi un permesso. E’ ciò che fanno i velisti che adorano navigare tra queste acque trasparenti nel totale rispetto dell’ambiente.

Le isole principali sono La Maddalena, CapreraBudelli, Santa Maria, Razzoli, Spargi e altre più piccole. Alcune isole sono private, come Santo Stefano, ma è possibile visitarle. In totale nell’arcipelago ci sono ben 180 km di coste formate da scogliere, ma anche da spiagge favolose.

Isola della Maddalena
E’ l’isola più grande ed è possibile soggiornarvi. Tante sono le opportunità di alloggio, dagli hotel ai residence ai bed & breakfast più economici. Non mancano servizi e divertimenti. Bar, locali e ristoranti sono aperti per i turisti che trascorrono le vacanze sull’isola. Tantissime sono anche le spiagge, una più bella dell’altra e dai nomi davvero particolari: Cala d’inferno, L’uomo morto, Lo strangolato, Punta nera, Testa del polpo, ma anche Cala francese, Abbatoggia, Bassa trinita, Cala lunga, Carlotto, Cardellino, Monti d’arena. La spiaggia più famosa è Spalmatore, una baia riparata fatta di sabbia bianca e sottile e da un mare cristallino.

Caprera
E’ collegata alla Maddalena da un ponte ed è un’area protetta. Bellissime le spiaggette che si trovano sull’isola, come Cala brigantina, Cala caprese, Cala Garibaldi (dove Garibaldi, che qui visse per vent’anni, attraccava le proprie barche), Cala serena, Cala napoletana. Ma la più conosciuta è Cala coticcio, una delle spiagge più belle dell’intero arcipelago della Maddalena. Detta anche Tahiti, ha sabbia bianchissima e fine e un mare dai colori cristallini. Anche Caprera offre alcune possibilità di soggiorno, hotel, residence e club.

Budelli
L’isola è abitata da una sola persona: il guardiano. E’ considerata la più bella delle isole dell’arcipelago nonché il suo simbolo. E’ famosa per la sua Spiaggia rosa fatta di sabbia color pastello dovuto a frammenti sminuzzati di un microrganismo chiamato Miniacina miniacea. Bella è anche la Spiaggia del cavaliere, una piscina naturale spettacolare raggiungibile solo via mare. Tra Budelli, Razzoli e Santa Maria si trova anche Porto della Madonna, uno strepitoso specchio d’acqua limpido e trasparente che lo rende uno dei posti più belli dell’arcipelago.

Spargi
La spiaggia più famosa dell’isola è Cala corsara, con sabbia fine e acque cristalline. In una bella insenatura c’è anche Cala Canniccio, circondata da immerse rocce in mezzo alla macchia mediterranea. Belle anche Cala conneri e Cala granara. Tutte le cale sono raggiungibili solo via mare.

Santa Maria
E’ una piccolissima isola separata dall’isola di Razzoli da uno stretto canale chiamato Passo degli asinelli, che ha un fondale molto trasparente ed è profondo circa un metro. D’inverno si può attraversare anche a piedi. Sull’isola ci sono alcune residenze di vacanza private e un albergo. Bellissime le spiagge, in particolar modo Cala Santa Maria e Cala di fosso.

Razzoli
Le poche spiagge presenti sull’isola sono una bellezza e sono raggiungibili via mare: Cala lunga è circondata da macchia mediterranea e si affaccia su un mare cristallino. Le altre sono Cala cappello e Cala noce.

Come arrivare
Se non avete una barca vostra, l’unico modo per raggiungere le isole è via traghetto che parte da Palau, sulla Costa Smeralda, e arriva all’isola della Maddalena.

L’arcipelago della Maddalena