Digital detox, dieci luoghi dove staccare la spina

Affetto da "overdose" digitale? Approfitta dei soggiorni fatti apposta per disintossicarti da email, notifiche e like...

Suona la sveglia sul nostro smartphone, lasciato proprio lì sul comodino accanto al letto. D’altra parte gli abbiamo dato un’occhiata prima di coricarci: ultime notizie, tweet di amici, nip e vip, post su Facebook e ultimo controllino di posta elettronica. E ora, afferrato il telefono per mettere fine a quel dolce e detestabile motivetto che ci ricorda che è ora di tiraci su, perché non approfittarne per dedicare i primi minuti del giorno alla nostra sfera digitale? E via con un nuovo giro di messaggi, notifiche ed email che ci accompagnerà quasi nevroticamente per tutta la giornata.

Il problema è di non poco conto, perché la cultura dell'”always-on” e più in generale la dipendenza digitale non solo si ripercuote negativamente sulla nostra salute, ma anche nei rapporti di coppia e interpersonali. Perché allora non concedersi una pausa dal mondo digitale? La soluzione c’è e si chiama digital detox. Come una dieta disintossicante, si tratta di spegnere smartphone, tablet, PC, e di concedersi una pausa dal mondo digitale. E se non siete abbastanza bravi ad autogestire la dipendenza, c’è chi lavora per voi. Esistono infatti tour operator specializzati e portali come digitaldetox.com che organizzano vacanze ad hoc in strutture offline: niente WiFi, televisioni e telefonini…

Prendete ad esempio l’eco-resort L’Eremito, in Umbria, provincia di Terni. Una struttura completamente immersa nella natura, dove la tecnologia è bandita e nelle lussuose “celluzze” c’è uno scrittoio per annotare i propri pensieri. In provincia di Viterbo c’è l’agriturismo La Piantata e la sua Suite Blue, fiabesca casa su un albero lontana dalle “tentazioni” digitali. Lontano da tv, WiFi e smartphone, anche il Castello di Velona, in Val d’Orcia, con le sue preziose acque termali.

In Sardegna, isola di San Pietro, ecco il Poecylia Resort, un luogo di charme dove non esiste connessione: solo tanta natura per ritemprare corpo e mente. Per un’esperienza di preghiera, riflessione e condivisione di vita con i frati, c’è il Convento di San Francesco del Deserto nel cuore della Laguna di Venezia, a Burano. Esperienza simile ad Ameglia, in Liguria. Qui, appollaiato su una collina sopra il golfo di Bocca di Magra, sorge il Monastero di Santa Croce, meta ideale per una vacanza digital detox.

In provincia di Bolzano, precisamente a Lana, si trova il Vigilius Mountain Resort, raggiungibile esclusivamente in funivia: i cellulari non prendono e la giornata scorre a contatto con la natura tra attività di yoga, pilates, meditazione. Lì vicino, in Val Isarco, un’altra destinazione digital detox: il Naturhotel Lusnerhof di Luson, nato secondo i canoni della bioedilizia.

L’Hotel Sextantio Grotte Civita, situato nel celebre Rione Sassi a Matera, presenta un’atmosfera d’altri tempi: luce fioca, candele e camere all’interno di grandi grotte, pavimenti in pietra e mobili d’epoca (niente tv, telefono o internet). Altro luogo perfetto dove trascorrere giornate unplugged è il Castello di Spessa di Capriva del Friuli, elegante resort immerso nella natura e nel silenzio delle colline goriziane, dove perdersi tra vigne, boschi e romantiche passeggiate.

Digital detox, dieci luoghi dove staccare la spina