Cosa mangiare a Berlino: i piatti tipici da non perdere

Berlino è una città dai mille volti non solo per quanto riguarda i diversi edifici storici, ma sopratutto per via di una gastronomia tanto ricca, quanto particolare

Berlino, come ogni altra città della Germania, è un centro urbano evolutosi nel corso dei secoli in delle determinate condizioni. I suoi aspetti culturali, gastronomici e artistici si sono sviluppati non solo in relazione alla posizione geografica della capitale della Germania, ma anche in relazione alle peculiarità stesse della regione federale in cui si trova Berlino. Per via di tali peculiarità, la cucina berlinese ha assunto dei tipici tratti della gastronomia generale tedesca, riservandosi pur sempre qualche sua propria particolarità. In dettaglio, la cucina berlinese è stata influenzata dalla gastronomia francese (per quanto riguarda i formaggi), polacca (per via di un ampio utilizzo delle zuppe) e dalla cucina ungherese e austriaca (particolarmente per la carne). Inoltre, valutando la cucina di Berlino, bisogna tenere in conto i vari flussi migratori avvenuti a cavallo degli ultimi anni.

Proprio per via di questi aspetti, a Berlino è possibile trovare dei piatti con un forte accento turco, come i kebab, ormai sono diffusi in tutto il pianeta, per un veloce spuntino. Ma altresì è possibile incontrare dei tipici ristoranti turchi, in cui vengono serviti dei particolari panini, simili agli hot-dog statunitensi, con la salsiccia croccante e una salsa dal sapore particolarmente squisito. La cucina di Berlino a se stante, tende, invece, a essere molto saporita, calorosa e particolarmente rustica. A questo proposito le polpette con carne di manzo o di agnello sono un tipico esempio di quello che i tedeschi preferiscono mangiare. D’altro canto, anche il currywurst – una salsiccia tedesca con la salsa piccante al curry, – è uno dei tipici cibi mangiati nella capitale tedesca. E parlando di Berlino (e di Germania in generale) non bisogna dimenticarsi di citare la birra.

La Berliner Weisse è una birra artigianale artigianale prodotta nella capitale della Germania. Dal sapore squisito, è una di quelle bevande che tutti (e non solo gli amanti della birra) dovrebbero assaggiare almeno una volta nella vita. Questo perché offre un sapore molto gradevole, con delle note particolari. La birra può essere servita a colazione insieme ad altri piatti tipici della zona, ma la si può trovare anche semplicemente camminando per strada. E parlando di colazione, c’è da ricordarsi che quest’ultima può essere servita a qualsiasi ora del giorno. Anche alle 20.00 di sera. Basta recarsi presso un qualsiasi bar o ristorante berlinese e chiedere la colazione tipica tedesca. Dieci minuti di attesa, e questa sarà servita a tavola. E una volta assaggiata ne sarà sicuramente valsa la pena.

Durante la permanenza a Berlino si consiglia di scoprire le sue particolarità gastronomiche visitando i tanti chioschi chiamati “Imbiss” situati lungo la strada. Il servizio è spesso molto amichevole, e i sapori offerti sono autentici. Difatti, gli alimenti dei chioschi non subiscono particolari lavorazioni e vengono serviti genuini. Tra tutti i piatti da chiedere nei chioschi, spicca il Bulette. Si tratta di una pasta fine ripiena di carne, che va assaggiata calda ed è molto saporita da mangiare. A Berlino ci sono tanti veri e propri fans di piatti di questo tipo. Negli stessi chioschi è possibile chiedere anche il Döner turco, – un classico kebab. Inoltre, negli Imbiss berlinese si può semplicemente ordinare un hot-dog con la salsa di yogurt o un panino con il wurstel tedesco.

Tra i piatti berlinesi meno sconosciuti nel mondo e più frequentemente assaggiati dagli amanti del cibo a Berlino val la pena di ricordarsi del Eisben mit Sauerkraut. Si tratta dello stinco di maiale che viene servito insieme a dei crauti e a una salsa a piacere. Famoso in tutta la Germania, questo piatto è il preferito dai semplici contadini tedeschi della campagna. Per questo si consiglia di mangiarlo in periferia di Berlino, tanto per assaggiare l’Eisben mit Sauerkraut nella sua tipica e pregiata lavorazione. Inoltre, in periferia di Berlino si consiglia di assaggiare anche il Brandeburgischer Ridlfeischtopf, un particolare stufato di carne (prevalentemente manzo, agnello o maiale), con servito un contorno di variegate e altrettanto squisite verdure. Trovandosi a Berlino non bisogna ignorare la grande varietà di salsicce che vengono servite con il pane, con le verdure oppure con i crauti.

Per esempio, la Wiener Wurst (la salsiccia viennese, lessata, come vuole la tradizione) viene portata a tavola con un contorno di patate, che, volendo, potrebbe essere cambiato con i crauti. Lo stesso vale anche per la Bockwurst, – la tipica salsiccia berlinese bollita, – ottima da mangiare insieme ad alcune delle salse pregiate della zona. Infine, bisogna ricordarsi che la cucina berlinese è stata fortemente influenzata dalla cucina prussiana. E a tal proposito a Berlino si possono trovare vari piatti a base di patate (Kartoffel), che vengono portati al cliente insieme all’insalata. Tra i dessert tipicamente berlinesi si consiglia di assaggiare lo strudel di mele o lo Stollen, presente sulle tavole tedesche principalmente a Natale, ma trovabile anche in altri periodi annuali.

Cosa mangiare a Berlino: i piatti tipici da non perdere