Langhe: alla scoperta della Spiaggia dei Cristalli

Le meravigliose distese di cristallo che si trovano in riva al Tanaro, spettacolo italiano

Nelle Langhe c’era il mare: lo dimostra una spiaggia diventata sito paleontologico sulle rive del fiume Tanaro. Non solo cantine, buon cibo e panorami collinari di rara bellezza, ma una Spiaggia dei Cristalli, questo il nome datole proprio per la sua conformazione geologica. Ci troviamo in Provincia di Cuneo, tra i comuni di Verduno e Pollenzo davanti ad una distesa di gesso e cristalli, ricchi di fossili e calcari, raggiungibile con una breve camminata o in MTB. Qui si cammina davvero sulla storia.

Come arrivare alla Spiaggia dei Cristalli

La Spiaggia dei Cristalli è un sito di grande interesse naturalistico che si raggiunge facilmente sia a piedi che in mountain bike. L’itinerario inizia in Localita’ Gurej, a Verduno, dove è possibile lasciare l’auto nel parcheggio di un ristorante ormai chiuso. Si imbocca la strada asfaltata, e dopo pochi minuti si svolta a sinistra su un sentiero sterrato costeggiato da noccioleti e boschi. Un cartello indicherà la direzione per la famosa spiaggia che si trova sulla riva destra del Tanaro. L’intera camminata è di circa due chilometri ed è adatta a tutti.

Come si è formata questa spiaggia antichissima?

Una risposta a questa domanda parrebbe molto semplice: un tempo il mar Mediterraneo si estendeva sino a qui, poi con i bruschi cambiamenti climatici, le temperature sempre più torride e calde, e la chiusura dello Stretto di Gibilterra, l’acqua marina è evaporata. Il sale si è depositato e cristallizzato, formando distese di salgemma, selenite e anidrite, che hanno dato origine a questa spettacolare spiaggia fluviale che pochi conoscono nelle Langhe. La comparsa di questa spiaggia, che testimonia la presenza di un antico mare in Piemonte 5-7 milioni di anni fa, è la conseguenza della cosiddetta crisi di salinità del Messiniano.

Camminare sui cristalli in riva al Tanaro

Sulla Spiaggia dei Cristalli, in riva al Tanaro, si cammina letteralmente su rocce che sembrano uscite da un film fantasy (sotto nella foto un particolare della spiaggia). Si trovano due grandi banchi di gesso selenitico, costituiti da cristalli geminati a forma di “V”, strati di argilla, calcari e cristalli bruniti millenari e dalle forme più diverse, che custodiscono le testimonianze di vita dell’antico Mediterraneo. Basta guardare attentamente per scorgere i diversi fossili marini di pesci, molluschi, e foraminiferi presenti in questo luogo. Una meta insolita da scoprire, fuori dai classici giri nelle Langhe.

Spiaggia dei Cristalli

I Cristalli del Tanaro

 

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Langhe: alla scoperta della Spiaggia dei Cristalli