Ratchaburi, la destinazione del futuro in Thailandia

Pittoresca città a 80 chilometri da Bangkok, offre panorami incantevoli e un affascinante viaggio nella tradizione

I viaggi alla riscoperta della natura sono un trend inarrestabile e la Thailandia non fa eccezione. Il paese più visitato del Sud-est asiatico, infatti, lancia sul mercato Ratchaburi, la nuova meta dei desideri, pittoresca città a 80 chilometri a ovest da Bangkok ancora semi-sconosciuta all’estero ma che ha davvero molto da offrire.

Affacciata sul vicino Myanmar, è la località perfetta per apprezzare la natura: sorgenti termali, catene montuose, cascate e grotte, un paesaggio unico sulle rive del fiume Mae Klong dove spiccano alcuni dei mercati galleggianti più caratteristici del Paese.

Punti di forza del territorio di Ratchaburi sono le eccellenze naturali come il Parco Nazionale Chaloem Phrakiat Thai Prachan, voluto nel 1995 da Sua Altezza Reale la Principessa Maha Chakri Sirindhorn con il lodevole obiettivo di ricreare e preservare la foresta circostante, che svolge anche il ruolo di centro di apprendimento per bambini e ragazzi.

Ma non soltanto. Fiore all’occhiello della zona è poi il Santuario della Fauna selvatica di Khao Prathap Chang dove vivono numerose specie animali quali scimmie, istrici, pangolini, scoiattoli, zibetti, genette, manguste, fagiani, e uccelli della giungla rossa.

È meta prediletta dagli appassionati di birdwatching, in particolare da novembre a febbraio, periodo in cui le alzavole migrano qui dalla Siberia. Inoltre, un’interessante attività è l’escursionismo su un sentiero naturale chiamato “Phrueksa Nana Phan”, che significa “vari tipi di piante”.

Natura lussureggiante, certo. Ma Ratchaburi, “la terra del re”, sa sorprendere con altre meraviglie.

Accoglie il Museo Nazionale, uno scrigno di storia e cultura all’interno dell’ex municipio costruito nel 1922, in cui ammirare arte e oggetti antichi di differenti epoche rinvenuti nel territorio. Il Museo propone, inoltre, la composizione geologica ed ecologica della provincia e la sua storia culturale con un’ampia esposizione di manufatti risalenti all’età della pietra.

Tutti gli appassionati di storia non potranno poi rinunciare a una visita al Museo Nang Yai Wat Khanon, casa in stile tradizionale thai che accoglie un’esposizione permanente su Nang Yai, le sagome utilizzate per realizzare il teatro delle ombre thailandesi che sa coniugare l’arte degli spettacoli delle ombre con quella della coreografia tradizionale. Il Museo ospita ben 313 figure Nang Yai con i set di spettacoli noti.

Ratchaburi è quindi la meta del futuro pronta ad arricchire l’offerta turistica internazionale della Thailandia tra natura, storia e tradizione.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Ratchaburi, la destinazione del futuro in Thailandia