Sarà Procida la Capitale italiana della Cultura del 2022

La meravigliosa isola di Procida sarà la Capitale italiana della Cultura del 2022, ecco il perché

Sarà la meravigliosa isola di Procida la Capitale italiana della cultura per il 2022. A comunicarlo oggi 18 gennaio 2021 è stato il presidente della giuria Stefano Baia Curioni al Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, Dario Franceschini.

La motivazione per cui a vincere è stato questo splendido lembo di terra in provincia di Napoli è la seguente: “Il contesto dei sostegni locali e regionali pubblici e privati è ben strutturato. La dimensione patrimoniale e paesaggistica del luogo è straordinaria. La dimensione laboratoriale che comprende aspetti sociali di diffusione tecnologica è importante per tutte le isole tirreniche, ma è rilevante per tutte le realtà delle piccole isole mediterranee.

Secondo la giuria, infatti, il progetto presentato da Procida “potrebbe determinare, grazie alla combinazione di questi fattori, un’autentica discontinuità nel territorio e rappresentare un modello per i processi sostenibili di sviluppo a base culturale delle realtà isolane e costiere del paese. Il progetto è inoltre capace di trasmettere un messaggio poetico, una visione della cultura, che dalla piccola realtà dell’isola si estende come un augurio per tutti noi, al Paese, nei mesi che ci attendono“.

Ma oltre a Procida c’erano altre città in corsa per il titolo di Capitale italiana della Cultura 2022: Ancona, Bari, Cerveteri (Roma), L’Aquila, Pieve di Soligo (Treviso), Taranto, Trapani, Verbania e Volterra (Pisa).

Luoghi del nostro Paese che sono certamente uno più bello dell’altro, ma che per quest’anno non si sono aggiudicate il titolo poiché, come ha spesso detto Baia Curioni durante varie presentazioni: “il riconoscimento di Capitale italiana della Cultura è un riconoscimento alla capacità di progetto, non alla città più bella o ricca di storia.”

Davvero un’importantissima notizia, dunque, per quest’isola nostrana dai mille colori e dalle atmosfere uniche. Un fazzoletto di terra ricco di meraviglie (nonostante le sue minute dimensioni) e da visitare anche per via delle sue acque limpide in cui si susseguono numerose baie e spiagge. Basti pensare alla favolosa Chiaiolella, una delle più riparate dal vento e adiacente al ponte che collega Procida con la riserva naturale di Vivara.

Insomma, Procida con le sue casette dalle mille sfumature, la sua storia e la sua natura è la città ideale per rappresentare in pieno la bellezza della cultura italiana nel 2022.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Sarà Procida la Capitale italiana della Cultura del 2022