Capri, Ischia e Procida si preparano alla stagione estiva

Ecco la ricetta proposta dal presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca per rilanciare il turismo estivo delle tre isole

Vacanze estive sicure sulle isole della Campania? Una missione possibile per il presidente della Regione Vincenzo De Luca che, seguendo alcuni piani di sicurezza proposti in altre regioni (come la Sardegna, per esempio), è pronto ad effettuare vaccinazioni a tappeto pur far ripartire il turismo in alcune aree della sua regione.

Sarà dunque grazie alle vaccinazioni che per De Luca si potrà ripartire il turismo (in sicurezza) nelle stupende isole di Capri, Ischia e Procida, tanto amate dai viaggiatori italiani e stranieri. L’obiettivo “Isole Covid free” potrà però essere raggiunto solo immunizzando tutti residenti nei comuni isolani e per farlo serviranno almeno 60mila dosi di vaccino da distribuire a tutta la popolazione indicata, che oggi conta persone dai 16 e i 69 anni. Le vaccinazioni, secondo le scadenze, partiranno già nel week end dal 9 all’11 aprile per quanto riguarda Capri e Procida, mentre per Ischia si dovrà attendere il 15 aprile.

Un piano che fa inevitabilmente discutere, sia per quanto riguarda i temi sia per le zone scelte. Da una parte, infatti, lo sforzo per vaccinare tutta la popolazione individuata sarà moltissimo, soprattutto per Ischia che vanta una platea potenziale di circa 40mila vaccinandi. Si considera, però, partendo ora le vaccinazioni potranno essere completate, con le seconde dosi, prima dell’inizio dell’estate.

Dall’altro lato, poi, ci sono tutti i cittadini campani che temono forti discriminazioni. Capiscono la situazione, comprendono che il settore turistico abbia attraversano una crisi profonda a causa del Coronavirus, ma allo stesso tempo chiedono al presidente De Luca di attenersi ai criteri fissati dal governo, evitando corsie preferenziali, in modo da aprire tutta la regione Campania al turismo il prima possibile.

Infine, ci sono le altre località turistiche campane che in questa fase non capiscono la priorità data a Capri, Ischia e Procida. Essendo una situazione comune, quella che colpito il turismo, si sentono escluse dal piano e temono di rimanere fuori dall’intera campagna vaccinale. In questo senso, infatti, molte realtà non potrebbero ripartire in sicurezza per l’estate.

Insomma, una decisione che ha mandato tutti nel caos e per cui, in queste ore, sia associazioni di categoria che l’intero comparto turistico sono sul piede di guerra con l’intento di ricordare che la priorità è la sicurezza dei cittadini e, allo stesso tempo, esistono anche altre realtà turistiche da valorizzare oltre alle isole e Procida, che sarà Capitale Italiana della Cultura nel 2022.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Capri, Ischia e Procida si preparano alla stagione estiva