Verona come una piccola Pompei: la nuova scoperta

Una scoperta incredibile è avvenuta all'interno dell'ex Cinema Astra nel centro storico di Verona

Una scoperta archeologica che lascia davvero senza parole è quella che è avvenuta a Verona, dove dagli scavi sono emersi i resti di quella che potremmo definire una piccola Pompei.

Il tutto è successo presso l’ex Cinema Astra, dove tra le sale cinematografiche storiche della città, da tempo chiusa al pubblico, si sono svelati dettagli che aprono inediti scenari sulla storia millenaria del capoluogo: i resti di un complesso architettonico affrescato risalente al II secolo, che addirittura ricorderebbe nello stile quello della città campana sommersa dal Vesuvio.

È tornato alla luce, infatti, un meraviglioso complesso del II secolo, con pareti affrescate in magnifici colori. E a darne notizia è stata la Soprintendenza archeologica, belle arti e paesaggio di Verona che, dopo 15 anni, è tornata a scavare nell’interrato dell’ex Cinema Astra, nel centro storico della città. Il più vasto progetto di ristrutturazione e riqualificazione dell’immobile avviato dai nuovi proprietari, che ha portato di nuovo tra noi dei ritrovamenti che confermano la straordinarietà del complesso di età romana imperiale.

Come scritto su Veronasera sono state rivenute: “murature affrescate, impianti di riscaldamento sia a pavimento che a parete, pavimenti in cementizio decorati da tessere e crustae”. Dagli scavi è inoltre emerso che una parte degli ambienti sono stati distrutti da un incendio: “anche all’ex cinema Astra, come anche in altri contesti cittadini, un incendio sembra aver messo fine alla frequentazione del complesso”, conclusione alla quale gli archeologi sono giunti per la presenza di “resti crollati dei soffitti, un mobile di legno carbonizzato all’interno di un ambiente che ha conservato intatti, nonostante la distruzione, i magnifici colori delle pareti affrescate risalenti al II secolo”.

Che anche a Verona sia esistita, negli stessi anni, un’altra Pompei? O che semplicemente quello stile che oggi chiamiamo “pompeiano” perché rimasto integro sotto ai lapilli dell’eruzione era in realtà molto diffuso nell’Italia dell’epoca?

Ci vorranno studi ulteriori per approfondire queste interessanti ipotesi. Ma quel che è certo è che questa scoperta ha una rilevanza davvero unica che potrebbe mettere in dubbio molte delle certezze che abbiamo avuto fino a questo momento. Non resta che attendere ulteriori e interessanti sviluppi.

verona come pompei

La piccola Pompei di Verona

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Verona come una piccola Pompei: la nuova scoperta