Il turismo autunnale italiano riparte dai treni storici

Riscoprire l'Italia e i suoi tesori in autunno, da Nord a Sud, a bordo di affascinanti convogli d'epoca: la splendida iniziativa “Itinerari in Treno Storico”

Riscoprire l’Italia e le sue meraviglie in autunno, da Nord a Sud, a bordo di affascinanti convogli d’epoca. Il Ministero del Turismo, in collaborazione con Fondazione FS Italiane e in partnership con il tour operator Albatravel e Gambero Rosso, ha promosso una speciale iniziativa: si chiama “Itinerari in Treno Storico” e ha come obiettivo quello di favorire lo sviluppo di un nuovo modello turistico stabile, abbinando il viaggio su treni storici alla riscoperta delle eccellenze territoriali della provincia italiana.

Il progetto coinvolge agenzie di viaggio, stakeholder, stampa di settore e influencer che, a bordo dei treni storici, avranno modo di partecipare ai cosiddetti ‘Fam Trip’ (ovvero i “viaggi di familiarizzazione”) sulle più belle linee ferroviarie del Paese. Un’idea che, stando a quanto sottolineato dal ministro del Turismo, Massimo Garavaglia, “coniuga la bellezza del Paese, in quanto mette insieme paesaggio, cultura e gusto”.

Per la parte enogastronomica, il progetto conta sulla collaborazione di Gambero Rosso che propone interessanti tappe del gusto lungo le tratte ferroviarie designate.

I suggestivi Fam Trip sono in tutto 14 e coinvolgono sette regioni italiane, da ottobre fino al mese di novembre. Nello specifico, i treni storici attraverseranno: Lombardia (itinerario Milano-Paratico Sarnico, il 20 novembre – che segue Milano-Como svoltosi il 9 ottobre), Piemonte (itinerario Torino-Canelli, il 15 e 16 ottobre), Toscana (itinerario Siena-Monte-Antico-Asciano, il 22 e 23 ottobre), Sicilia (itinerario Ragusa-Siracusa, il 27 e 28 ottobre), Campania (itinerario Napoli-Pietrelcina, il 4 e 5 novembre), Sardegna (itinerario Cagliari-San Gavino, l’11 e il 12 novembre) e Abruzzo (itinerario Sulmona-Pescocostanzo, il 17 e 18 novembre).

Convogli d’epoca faranno viaggiare i passeggeri di oggi nella Sicilia di Montalbano o sulle orme di Padre Pio in Campania,, condurranno fino all’iconico lago di Como in Lombardia o alla scoperta di cantine e castelli del Piemonte. E ancora, si viaggerà su convogli d’epoca attraverso gli splendidi paesaggi della Toscana e dell’Abruzzo, e si conosceranno alcuni degli affascinanti borghi della Sardegna, con tour gastronomici annessi. Itinerari ricchi di suggestioni, resi ancora più magici e memorabili dai colori e dalle atmosfere autunnali.

“L’obiettivo della Fondazione FS – si legge in una nota – è di incrementare ulteriormente l’offerta dei treni charter sul territorio italiano, articolata su vari segmenti dalle classiche centoporte trainate da locomotive a vapore fino ai lussuosi Elettrotreni Rapidi recentemente restaurati, al fine di promuovere un nuovo modo di fare turismo, colto e raffinato, e conseguentemente venire incontro alle esigenze dei viaggiatori del futuro”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Il turismo autunnale italiano riparte dai treni storici