Altro che luogo da vecchi. Le terme di Abano rispondono alla Littizzetto

La gaffe della comica in Tv ha fornito l'assist per raccontare un luogo e un territorio adatto a tutti, anche ai giovani

In un siparietto andato in onda in prima serata a “C’è posta per te” su Canale 5 e, in seguito, durante il programma “Che Tempo che fa” di Rai1, Luciana Littizzetto ha esordito con un frase che ha suscitato qualche perplessità.

“Devi stare al passo se stai con uno più giovane”, ha detto la comica a Gemma Galgani, una concorrente del noto programma Tv “Uomini e Donne”, “Tipo le vacanze non puoi portarlo ad Abano Terme, devi andare con lui a Ibiza”, facendo riferimento alla località veneta definendola, in pratica, un luogo per anziani.

La risposta non si è fatta attendere e, se la Littizzetto aspettava un invito, puntualmente è arrivato. Il presidente dell’ente unico di marketing territoriale “Terme Colli Marketing”, Umberto Carraro, ha infatti colto l’occasione per estenderle un invito nel territorio delle terme e dei Colli Euganei come “gradita ospite”.

“La simpatica Luciana Littizzetto”, ha affermato Carraro in un comunicato “ci offre l’assist per poterla invitare alle Terme di Abano e Montegrotto per poter apprezzare il lavoro messo in campo dai nostri imprenditori e dal nostro territorio. Ci fa molto piacere che nelle prime serate dello scorso weekend televisivo abbia più volte citato la nostra bellissima meta turistica, allo stesso tempo però comprendiamo che manchi da un po’ di tempo: da qualche anno infatti l’offerta, tra accoglienza e servizi, è stata completamente rigenerata seguendo i più alti standard di innovazione”.

In questo territorio a vocazione termale sono presenti circa 220 piscine, con la possibilità di disporre del centro termale direttamente in ogni hotel. Le proprietà curative dell’acqua ipertermale che sgorga naturalmente a più di 80° e dei fanghi, gli unici la cui efficacia è garantita da un brevetto europeo, sono testimoniate anche da diversi studi scientifici fatti in collaborazione con l’Università di Padova, la Fondazione Maugeri e il Centro Studi Pietro d’Abano.

Se tutti gli hotel qui sono convenzionati con il Servizio Sanitario Nazionale (S.S.N.) e offrono ogni tipo di attività curativa termale, è altrettanto vero che ad Abano Terme si può venire anche solo per divertirsi e rilassarsi tra le tiepide acque degli stabilimenti termali.

Ogni anno nelle Terme di Abano e Montegrotto vengono ospitate circa 3.300.000 presenze e molte di queste sono coppie giovani alla ricerca di benessere in senso olistico e non anziani. Oltre alle terme, infatti, questa zona è famosa per l’ottima tavola, per la cultura – nei dintori ci sono alcune delle Ville Venete più belle – e per le attività open air, a partire dal cicloturismo, nel cuore del Parco dei Colli Euganei.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Altro che luogo da vecchi. Le terme di Abano rispondono alla Littizzet...