Le Ville Venete e i migliori itinerari: scoprire le Ville Palladiane

Un itinerario nelle campagne del Veneto, tra Padova, Vicenza, Treviso e Venezia

Al confine tra Veneto e Friuli Venezia Giulia, nelle campagne tra le provincie di Vicenza, Padova, Treviso e Rovigo, quella che un tempo era chiamata Repubblica di Venezia, si trovano numerosi edifici antichi, quasi tutti aperti ai turisti. Sono le Ville Venete o Ville Palladiane, edificate intorno alla metà del Cinquecento dall’architetto Andrea Palladio per le famiglie più importanti della zona. Se ne contano una sessantina e 24 di queste sono state inserite nella lista Patrimoni dell’umanità dell’Unesco. Se desiderate visitarle potete muovervi seguendo un itinerario in cui arte, cultura e natura creano un mix meraviglioso.

Molte di queste ville sono aperte al pubblico in alcuni periodi dell’anno. Altre sono accessibili esclusivamente su prenotazione o con visite guidate, ma la maggior parte delle Ville Venete sono aperte a tutti specialmente durante i weekend. Non potendo elencarle tutte, ecco un itinerario in dieci tappe:

1. Villa Foscari detta La Malcontenta – Mira (VE)
E’ una villa veneta costruita da Andrea Palladio nel 1559 a Malcontenta, lungo il Naviglio del Brenta, per i fratelli Nicolò e Alvise Foscari. Gli affreschi interni rappresentano soggetti di carattere mitologico. Una leggenda vuole che la villa debba il soprannome di Malcontenta a una dama di casa Foscari, relegata tra le sue mura in solitudine per scontare la pena per la sua condotta viziosa.

Il miglior modo per visitare Villa Foscari e le ville venete è quello di concedersi una fantastica minicrociera di un giorno lungo la Riviera del Brenta a bordo di un’imbarcazione dotata di ponte aperto per apprezzare l’incantevole paesaggio circostante. Questo tour, che parte da Padova e arriva all’approdo di Piazza San Marco a Venezia, vi permette di ammirare più di 50 ville lungo il percorso e include le visite guidate alle ville Foscari, Windmann e Pisani, la più grande della Riviera del Brenta. Potete trovare qui tutte le informazioni su questo tour guidato e verificare disponibilità e costi.

2. Castello di Roncade – Roncade (TV)

Questo castello è stato abbandonato per molti anni, solo nel 1930 il Barone Tito Ciani Bassetti iniziò il restauro della struttura che permise di ritrovarne l’originaria bellezza e avviarvi un’attività vitivinicola.

3. Villa Tiepolo Passi – Carbonera (TV)
Costruita in stile veneziano-barocco, la Villa di Carbonera venne, nei secoli, accresciuta e impreziosita. La villa è abitata dalla famiglia Passi ed è sede di un’azienda agricola con prodotti biologici.

4. Giardini di Villa Emo – Rivella (PD)
Il giardino circonda la villa e sorge ai piedi dei colli Euganei. Fino agli Anni ’70 intorno a essa si estendevano frutteti e campi coltivati, solo nel 1966 sono iniziati i lavori di risistemazione.

5. Villa Valmarana ai Nani – Vicenza
I locali della villa sono stati decorati da Giambattista Tiepolo e dal figlio Giandomenico. Nella palazzina Giambattista dipinse temi tratti da letture care al committente: Iliade, Eneide, Gerusalemme Liberata, Orlando Furioso.

6. Villa Cordellina Lombardi – Montecchio Maggiore (VI)
L’intero complesso è stato ultimato nel 1760, quando divenne un vero e proprio punto d’incontro per personaggi illustri. Il punto forte sono gli affreschi del salone.

7. Villa Contarini – Piazzola sul Brenta (PD)
E’ una delle più grandi ville venete. Di stile barocco, il nucleo centrale si deve probabilmente all’architetto Andrea Palladio, sul retro della villa è situato è un vasto parco di oltre 40 ettari con peschiere, tempietti, chalet, laghi e viali alberati.

8. Castello del Catajo – Battaglia Terme (RO)
Costruito in soli tre anni, fra il 1570 e il 1573, il castello è circondato da un vastissimo parco e dal giardino delle delizie, con una grande peschiera e numerose piante esotiche.

9. Villa Pisani Bolognesi Scalabrin – Vescovana (PD)
La villa sorge sui resti di un’antica torre medievale e fu fatta edificare dal cardinale Francesco Pisani. Gli interni sono totalmente affrescati, molto bello anche il giardino.

10. Villa Badoer – Fratta Polesine (RO)
L’edificio sorge sul sito di un castello medievale e risulta sopraelevato. L’effetto scenografico è sottolineato dalle acque del canale che circondano la villa.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Le Ville Venete e i migliori itinerari: scoprire le Ville Palladiane