L’ombrellone si apre e si chiude da solo: la spiaggia è high tech

Sensori, smartphone e tablet comandano tutto: lo stabilimento balneare 2.0

ombrelloni-rimini-402Ombrelloni che si aprono e si chiudono da soli. Sdraio che girano automaticamente seguendo i raggi del sole (per non essere mai all’ombra o con il sole alle spalle). Lo stabilimento balneare si fa sempre più high tech.

Ai Bagni 77 di Senigallia, sul lungomare marchigiano, i bagnini non si alzano più all’alba per aprire centinaia di ombrelloni entro le 8, quando arrivano i primi bagnanti. Si aprono e si chiudono 180 ombrelloni in soli 37 secondi. Grazie a una app che consente di connettersi ai chip installati negli ombrelloni e di funzionare in tempo reale. Gli ombrelloni sono alimentati da energia solare e non si scaricano mai. Almeno d’estate.

Sensori, smartphone che comandano tutto. E se si scarica lo smartphone, niente paura. Ora ci sono gli ombrelloni con la presa usb a cui collegare ogni tipo di device.

E poi, dove lasciare gli oggetti di valore quando si fa il bagno? Alcune spiagge hanno adottato armadietti di alluminio da spiaggia, ‘Safe beach’, che custodiscono portafoglio e telefonino quando si va al mare.

E se avete un languorino? Lo stabilimento vi manda ogni mattina la foto del menu sul cellulare. Basta selezionare l’ordinazione e pagare direttamente con un clic.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

L’ombrellone si apre e si chiude da solo: la spiaggia è high tech