Le meraviglie della città viste dal fiume di Praga

I turisti possono ammirare le bellezze di Praga dal fiume Moldava, lasciandosi sorprendere dallo splendore di edifici dal grande valore storico

Prima di passeggiare per le vie di Praga, tra le sue torri e i suoi ponti, perché non ammirarne l’assoluto splendore navigando sulla Moldava.

Innumerevoli i motivi per recarsi a Praga, perdendosi tra le sue strade, ammirandone i monumenti e percependone la storia di cui sono pregni. È la tra le città più affascinanti d’Europa, grazie anche a un certo alone di mistero. Una metropoli che ha saputo guardare al futuro, senza però dimenticare la propria antica storia. La città è suddivisa in 22 zone e, in attesa di visitarle di persona, trascorrendo ore a passeggiare, innamorandosi del centro storico e non solo, è possibile godersene un assaggio generale navigando sulla Moldava.

Praga - Moldava

È infatti possibile organizzare un tour cittadino navigando sullo splendido fiume che attraversa Praga, optando per svariate tipologie di viaggio, con variabili date dalla durata del tour e dall’imbarcazione preferita. Iniziando il tour si potrà ammirare l’intrigante struttura della centrale idrica di Podolì, per poi lasciarsi conquistare da uno dei due imponenti complessi cittadini, la fortezza di Vysehrad.

Un modo divertente per annotare tutti i luoghi da visitare durante la propria permanenza, come ad esempio il monastero di Emmaus, che risale al 1347. Istituito da Carlo IV, divenne col tempo un vero e proprio centro artistico, dove hanno studiato figure storiche come Girolamo da Praga. Il centro cittadino offre inoltre un celebre edificio dallo stile a dir poco insolito. Realizzato tra il 1992 e il 1996, è la sede degli Uffici Nazionali Olandesi, nota come la Casa Danzante.

Praga - Casa Danzante

Praga è nota per essere la “città delle cento torri”, e dalla Moldava è possibile ammirarne due, poste una di fronte all’altra. Sulla riva destra vi è la Shitkovskaya, risalente al XVI secolo, che nella sua lunga vita ha sopportato il peso di disastri naturali, guerre, incendi e inondazioni. Dall’altro vi è la Malostranska, datata 1502. Nata dove un tempo sorgeva un mulino a vento, è nota per essere la Piccola torretta d’acqua, data alle fiamme e ristrutturata nei secoli passati.

Praga vanta inoltre più di 300 ponti e, giunti al Legion Bridge, si potranno osservare sulle due rive il Museo Kampa, nella Città Piccola, e il Teatro Nazionale. Sul lato sinistro vi è l’isola Kampa, di realizzazione artificiale, che fa parte del caratteristico quartiere Mala Strana, dal quale è però separata da un canale, noto come il “canale del Diavolo”. Tutto questo non fa che aumentare il fascino esoterico cittadino, garantendo una visita indimenticabile.

Il tour si conclude sulla splendida Isola di Stvanice, passando dalla piazza della città antica e apprezzando la maestosità del Metronomo, gigantesco monumento alto 250 metri, visibile da tutta la città. Giungere a Praga e regalarsi questo percorso fluviale potrebbe essere il primo passo verso un viaggio indimenticabile.

Praga - Teatro

Le meraviglie della città viste dal fiume di Praga