Perché è il momento giusto per andare a Barcellona

Movida, gioia di vivere, arte e architettura: ecco perché la cosmopolita e vivace Barcellona è la città perfetta da (ri)scoprire adesso

Si avvicina marzo, il mese ideale per staccare la spina dai numerosi e pressanti impegni quotidiani e volare alla (ri)scoperta di Barcellona. Grazie all’incredibile offerta di easyJet, valida nel mese di marzo, un biglietto di sola andata può costarvi soltanto 9,99 euro con partenza da Milano Malpensa.

La cosmopolita e vivace città spagnola, che ha fatto della “gioia di vivere” una delle sue caratteristiche principali, è uno di quei luoghi che, ancora prima di essere descritti, devono essere vissuti. Soltanto immergendovi nelle sue famose Ramblas fino al lungomare, nei pittoreschi quartieri come il Barrio Gotico, un labirinto di stradine antiche di 500 anni, nei locali alla moda oppure nelle sale dei prestigiosi musei, potrete scoprirne l’anima autentica.

Nel mese di marzo, quando le temperature iniziano a salire ed è più piacevole trascorrere il tempo all’aria aperta, la città catalana si anima con una serie di feste tradizionali ed eventi sportivi da non perdere. Ad esempio il 3 marzo, nel distretto di Gràcia, si svolge la Festa di Sant Medir dove carrozze trainate da cavalli e dirette all’omonimo santuario per la benedizione, distribuiscono sulla folla centinaia di dolciumi.

Oppure, il 23 marzo ha luogo la Fiesta de Sant Josep Oriol con eventi che si protraggono durante tutta la settimana: musiche popolari, spettacoli tradizionali e le passeggiate dei Gegants del Pi, giganti statue di cartapesta condotte a sfilare lungo le vie del centro storico.

Non dimentichiamo, poi, che il 19 marzo anche a Barcellona si celebra la Festa di San Patrizio con pub e locali che propongono degustazioni di birra e menu a tema.

Gli amanti dello sport potranno assistere invece alla Zurich Marató de Barcelona, uno degli eventi sportivi più attesi, che attraversa i luoghi simbolo della città con un percorso ad anello che inizia e termina da Avinguda de la Reina Maria Cristina, accanto a Plaza Espanya.

Infine, durante un soggiorno a Barcellona, è impossibile non incantarsi dinanzi alla Sagrada Familia, ammirare le geniali case di Gaudì a partire dalla suggestiva Casa Batlò, visitare il Museo Picasso e la Fondazione Joan Miró che custodiscono le opere d’arte dei due celebri artisti moderni e perdersi alla Boqueria, il mercato più grande di Barcellona e della Spagna stessa, un colorato mosaico che espone prodotti di ogni tipo in bellissimi chioschi.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Perché è il momento giusto per andare a Barcellona