5 chilometri di luci accendono il Tamigi ed è pura magia

14 ponti iconici di Londra si stanno illuminando per imitare le suggestioni e i colori delle pennellate dei grandi artisti del passato. La capitale britannica non è mai stata così bella

Lei è la città che non dorme mai, una delle metropoli più dinamiche, vive e stimolanti del mondo intero. È la culla dell’arte e della cultura, crocevia di incontri, sogni ed emozioni. È multietnica e cosmopolita, esagerata, stravagante e veloce. Ed è proprio quando credi di conoscerla che ti regala nuove e inedite sorprese pronte a lasciarti col fiato sospeso. E oggi è ancora più bella.

Immaginare Londra ancora più sorprendente di come la si conosce sembra impossibile. Eppure, grazie all’opera dell’americano Leo Villareal, la capitale britannica appare in una vesta inedita e sensazionale. Il visionario ed eclettico artista, in collaborazione con lo studio di design Liveschultz Davidson Sandilands, ha realizzato uno spettacolo vivente di luci e colori che si svolge proprio lì, lungo la riva del Tamigi.

Il progetto, che prende il nome di Illuminated River, ha previsto l’accensione di 9 ponti iconici della città per restituire uno spettacolo di incredibile bellezza ispirato ai pittori del passato.

Turner, Monet, Canaletto e molti altri, quelle luci a led, che creano un percorso di 5 km pronto a risplendere quando il sole tramonta, sono ispirate alle pennellate degli artisti più celebri e dei loro capolavori.

Ed è proprio questo l’obiettivo di Illuminater River, quello di dare nuova vita ai ponti storici e iconici che caratterizzano in maniera univoca il Tamigi. Il risultato, nel suo insieme, stupisce, emoziona e stordisce. Si tratta, probabilmente, dell’opera artistica più lunga del mondo. Un motivo in più per organizzare, al più presto, un viaggio nella capitale britannica.

Ad accendersi di meraviglia sono stati il Millennium Bridge, il Southwark Bridge, il London Bridge e il Cannon Street Bridge già nel 2019. Successivamente, poi, si sono illuminati anche Blackfriars, Waterloo, Golden Jubilee, Westminster e Lambeth Bridge, concludendo così l’opera più lunga del mondo.

Chi ha avuto modo di viaggiare a Londra, negli ultimi tempi, avrà già provato la meravigliosa sensazione di passeggiare all’interno di un quadro, alla vista di quei ponti che illuminano il Tamigi. E del resto, l’obiettivo ultimo dell’opera d’arte vivente, è proprio questo. Ma non è l’unica.

Con Illuminated River,  Leo Villareal, vuole porre l’attenzione proprio su questi attraversamenti suggestivi e magici. La loro vicinanza alle grandi attrazioni turistiche di Londra, che si snodano lungo le rive del Tamigi, spesso distolgono l’attenzione sul resto della città.

Da adesso in poi, invece, anche i ponti diventeranno delle attrazioni turistiche e, attraversare il fiume, si trasformerà in un’esperienza incredibile che illuminerà gli occhi e riscalderà il cuore. Le pennellate di colori a cielo aperto sono concluse. E Londra è più magica che mai.

Illuminated River Lambeth Bridge

Illuminated River, Lambeth Bridge

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

5 chilometri di luci accendono il Tamigi ed è pura magia