Gratis all’Expo: 4 modi per risparmiare sull’ingresso

Per dare la possibilità a tutti di visitare l’Esposizione universale ecco che arrivano gli sconti

Nonostante le tariffe scontate per entrare nei padiglioni di Expo, l’Esposizione universale che si svolge alle porte di Milano, gratis è meglio. Ecco allora che sono nate alcune iniziative che permettono di entrare senza pagare il biglietto d’ingresso o di usufruire di un forte sconto. Ovviamente non per tutti. Ecco 4 modi per entrare gratis (o quasi) all’Expo.

1. Chi va in auto entra gratis (la sera)
Poiché chi va all’Expo ormai sceglie di muoversi con la metropolitana, i parcheggi circostanti l’area sono mezzi vuoti. Ecco allora che chi decide di raggiungere la fiera in auto viene premiato. Da sabato 27 giugno prende il via un’offerta sui parcheggi: chi sceglie l’area di Arese paga 12,50 euro la sosta ma ha diritto a due biglietti gratuiti open (con data aperta), mentre chi opta per il parcheggio di Trenno o Fiera ne riceve uno.

2. Chi è in pensione non paga
L’ingresso all’Expo è gratuito per gli anziani che hanno la pensione minima. L’offerta è valida per il mese di agosto. Per ottenere il biglietto di ingresso gratuito sarà necessario l’aiuto di figli o nipoti: infatti è necessario avere il codice Pin dell’Inps. Dal 15 luglio si può fare richiesta seguendo una procedura online e per chi non ha il Pin può farne richiesta sul sito o chiamando il numero verde 803.164.

3. Chi va in treno paga la metà
Con l’offerta di Trenitalia, chi si reca a Expo nel mese di agosto paga il biglietto ferroviario metà prezzo. La promozione è rivolta solo a pensionati e a cittadini con reddito inferiore ai 10mila euro. Lo sconto del 50% sarà applicato a tutti i biglietti di andata e ritorno con arrivo nelle stazioni di Milano o di Rho Fiera. L’offerta è valida per tutti i treni Frecce e Intercity.

4. Giovani e anziani: biglietto scontato
Per consentire a un sempre maggior numero di persone di visitare l’Esposizione universale a costi contenuti, gli anziani che frequentano i centri ricreativi e i giovani dei centri estivi, pubblici e privati convenzionati, presenti negli 8.000 Comuni italiani pagano l’ingresso solo 10 euro. L’accordo per gli anziani non prevede alcun limite di reddito ed è possibile usufruire dell’agevolazione per tutta l’estate, dal primo luglio al 31 agosto.

Gratis all’Expo: 4 modi per risparmiare sull’ingresso