Tanta neve in arrivo fino a sabato con il ciclone Isabel

E' scontro tra i venti dal Nord Africa e l'aria più fredda in discesa dal Nord Europa

L’aria fredda in arrivo dal Nord Atlantico favorirà un netto calo delle temperature su Alpi e Appennino del Nord tra venerdì e sabato, con anche il ritorno della neve sulle Alpi a causa dello scontro tra i venti dal Nord Africa e l’aria più fredda in discesa dal Nord Europa: a causa di questa doppia azione si configurerà la formazione del ciclone, soprannominato Isabel.

A partire da oggi venerdì 8 aprile le condizioni subiranno un aumento dell’instabilità che determinerà precipitazioni in estensione, le aree coinvolte saranno soprattutto la Sicilia, le Alpi e il Nordovest. Nella giornata il maltempo sarà diffuso su gran parte dello Stivale, con fenomeni intensi nelle zone interne del Paese. In una prima fase le piogge potranno essere accompagnate dalla sabbia sahariana. Le temperature saranno più basse anche di 10°C rispetto ai giorni scorsi.

Avremo nevicate sparse che guadagneranno quote inferiori ai 2.000 metri sull’arco alpino centro-occidentale, fin verso i 1.500-1.700 metri tra Lombardia e Piemonte, con limite in ulteriore calo nel corso di venerdì e le prime di ore di sabato. Tant’è che qualche fiocco potrà scendere fin verso i 1.100-1.300 metri sulle Alpi Retiche. Sui settori alpini, in particolare su quelli orientali gli accumuli nevosi raggiungeranno i 40 cm.

Neve che con buona probabilità farà la sua comparsa anche sulle montagne dell’Appennino settentrionale dai 1.800-2.000 metri, che a tratti potrà scendere anche fino a 1.400-1.500 metri sabato mattina sulla dorsale tosco-emiliana.

Per domenica si prevede una tendenza al miglioramento. L’alta pressione dovrebbe rinforzarsi la prossima settimana, soprattutto al Centrosud, quando tornerà l’anticiclone che porterà caldo e tempo stabile.

Tanta neve in arrivo fino a sabato con il ciclone Isabel