Bruxelles è la migliore città dove far clubbing a Capodanno

Indossando un braccialetto si può accedere liberamente e senza prenotazione alle feste più belle di Bruxelles

La migliore città d’Europa dove trascorrere il Capodanno è Bruxelles.

Tantissimi gli eventi in città, meta numero uno per il ‘clubbing’ a cui i turisti possono accedere durante le feste.

Indossando un braccialetto si può accedere liberamente e senza prenotazione alle feste più belle di Bruxelles, con la possibilità di passare da un locale all’altro fino a quando non si trova la location giusta.

L’idea è di Visit Brussels, in collaborazione con Atomium e i migliori club della città, che hanno studiato un’iniziativa chiamata Happy Brussels. Il pass consente di partecipare a più di 50 eventi tra DJ-set e happening nei club più famosi, senza limiti sul numero di ingressi e sul tempo di permanenza.

grand-place-bruxelles-natale

@visit.brussels

Ce n’è per tutti gusti: musica house, electro, dance, hip hop, jazz, rock’n’roll, revival e techno, genere che ha consacrato Bruxelles tra i “must” della nightlife europea.

Si può trascorrere la vigilia della notte più lunga dell’anno in tantissimi locali e discoteche, come lo Zodiak, il Bonnefooi e un luogo chiamato Tour & Taxis, un’area di 17.400 metri quadrati progettata come deposito merci all’inizio del XIX secolo dove si svolge una serata Techno e House “Midnight Magic Nye”.

Tra i locali dove si può fare ‘clubbing’ c’è anche il Fuse, inaugurato nel 1994, che è stato il primo club techno del Belgio e che ha ospitato i DJ più famosi sulla scena mondiale. Per la notte del 31 dicembre sono stati organizzati sei DJ-set divisi in due sale dove festeggiare dalle 23.00 alle 9.30 del mattino.

capodanno-bruxelles-clubbing

@visit.brussels

House e hip hop sono protagonisti del Redcup Party, la serata di Capodanno organizzata dal Bloody Louis, un club dall’atmosfera sofisticata che accoglie gli ospiti su divani Chesterfield in pelle tra neon luminosi ed effetti speciali. Gli appassionati di house possono scegliere di fare un salto anche al Deep in House, una serata che si svolgerà nella Horta Gallery, uno spazio espositivo progettato da Victor Horta all’interno della stazione centrale di Bruxelles. Un’altra istituzione tra i dancefloor cittadini c’è Madame Moustache, che dedica la notte di San Silvestro a un lungo revival degli Anni ’80, mentre per gli amanti del jazz l’appuntamento è al Sounds Jazz Club, nella zona di Ixelles, nei pressi del Parlamento. Sul sito di Happy Brussels c’è l’elenco aggiornato dei club che aderiscono all’iniziativa.

Il braccialetto che dà accesso a tutti i locali di Bruxelles costa 59,80 euro e si acquista online. Si riceve subito anche un voucher per un drink di benvenuto nella sede di Visit Brussels in rue Royale, dove gli addetti del Brussels Tourism Info Place accoglieranno i visitatori per fornire materiale informativo e utili consigli per l’organizzazione del soggiorno.

Chi, tra un club e l’altro, arriva alla mattina, può iniziare l’anno nuovo in cima all’Atomium, il simbolo di Bruxelles. Il braccialetto Happy Brussels dà diritto a un ingresso gratuito all’attrazione più iconica della città. E poi può entrare gratuitamente al Cinéma Galeries, uno storico complesso situato sotto le arcate delle Gallerie Royal Saint-Hubert che, oltre alla proiezione di film, organizza mostre ed eventi culturali.

capodanno-bruxelles

@visit.brussels

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Bruxelles è la migliore città dove far clubbing a Capodanno