L’Arco di Trionfo, a Parigi, cambierà presto volto grazie a Christo

L'artista bulgaro Christo si appresta a impacchettare l'Arco di Trionfo, simbolo di Parigi, nell'autunno del 2020

Parigi, nel pieno del fermento culturale che sta vivendo grazie all’apertura di nuovi musei e gallerie d’arte, attende per l’autunno 2020 un’eccezionale installazione a opera dell’artista bulgaro Christo che, nel 2016, fece camminare centinaia di persone sulle acque del Lago d’Iseo grazie all’entusiasmante progetto Floating Pears.

Ma non solo: in più di trent’anni di carriera, Christo e la moglie Jeanne Claude (oggi scomparsa) hanno stupito il mondo con incredibili installazioni quali, per citarne alcune, l’impacchettamento” della Statua equestre di Vittorio Emanuele II a Milano, di undici isole della baia di Biscayne a Miami e The Gates, percorso di 37 chilometri attraverso Central Park a New York.

L’artista, tra i maggiori esponenti della Land Art, tutt’ora continua con grande energia il progetto nato con la moglie e, questa volta, si cimenterà con la grandiosa impresa di “impacchettare” nientemeno che l’Arco di Trionfo, simbolo parigino inaugurato nel 1836 per festeggiare la vittoria nella battaglia di Austerlitz, ricoprendolo con ben 25.000 metri quadrati di tessuto e 7000 metri di corda.

photograph by Wolfgang Volz, architectural and topographic survey, hand-drawn map on vellum and tape Photo: André Grossmann © 2019 Christo

In questo caso, il tessuto utilizzato sarà il polipropilene, in grado di mostrare una diversa tatticità.

La mega installazione che vedrà protagonista l’Arco di Trionfo durerà 16 giorni, dal 19 settembre al 4 ottobre 2020, e già da ora suscita grande attesa, come tutte le opere volute da Christo, artista contemporaneo che sa far intervenire la sua arte direttamente sul territorio, con installazioni visibili e fruibili soltanto per un dato periodo di tempo, aspetto che le rende ancora più imperdibili.

L’opera artistica parigina, al pari di tutti i lavori di Christo, sarà a costo zero. Infatti, non si renderà necessario alcun fondo pubblico o privato, ma i costi verranno coperti interamente dalla vendita dei disegni progettuali che l’artista realizza negli anni precedenti all’effettiva installazione.

arcoditrionfo

photograph by Wolfgang Volz and tape Photo: André Grossmann © 2019 Christo

Parigi ha già accolto l’incredibile estro creativo di Christo e di Jeanne Claude quando i due, nel 1985, “incartarono” il Pont Neuf e, a distanza di 35 anni, si appresta a vivere un’altra emozione che inizierà con un’importante mostra d’arte al Centre Pompidou.

Per vedere con i vostri occhi il nuovo volto dell’Arco di Trionfo, non vi resta che segnare in agenda di programmare un viaggio a Parigi per settembre e ottobre 2020!

arco di trionfo

Ph. orpheus26 (iStock)

 

 

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

L’Arco di Trionfo, a Parigi, cambierà presto volto grazie a&nbs...