Imbarcare la valigia o spedirla? Ecco cos’è meglio fare, caso per caso

Se i prezzi per imbarcare i bagagli sono alti si può provare a spedirli, con vantaggi non solo economici ma anche sull'umore e lo stress

Tra piccoli e grandi aumenti, o il supplemento da pagare per ogni chilo di troppo, oggi imbarcare anche solo una valigia è un costo da valutare compagnia per compagnia.

Per non rischiare di pagare una cifra eccessiva, che spesso arriva anche a coincidere quasi col costo del biglietto in caso di forti offerte, c’è chi ripiega sul bagaglio a mano, scegliendo pochi abiti ma molto versatili.

Quando però questo non è possibile e occorre portare con sè almeno una valigia capiente, anche solo per un viaggio che dura una settimana, allora i costi potrebbero risultare un po’ troppo alti. In questo caso, però, c’è un’alternativa molto utile: farsi spedire la valigia a destinazione.

Sono sempre di più i viaggiatori che ricorrono a questo trucchetto, come crescono i corrieri e le aziende che offrono questo tipo di servizio. Con prezzi molto interessanti.

Ad esempio, rimanendo in Europa, spedire una valigia di medie dimensioni dai 20 ai 30kg, può costare dai 20 ai 35 euro circa. I prezzi ovviamente variano dall’ingombro, oltre che dal peso, da corriere a corriere e da azienda ad azienda. Ci sono servizi di comparazione online molto utili per scoprire le migliori offerte rispetto ad un determinato periodo. Basta inserire il paese di ritiro, la destinazione, le misure della valigia e il suo peso e verranno subito restituite le migliori offerte sul mercato.

Se si considera che una compagnia tra le più utilizzate al mondo, come Ryanair, fa pagare dai 25 ai 40 euro una valigia dai 20kg in su, con supplementi per eccedenze che arrivano ad un massimo di 11 euro, allora il risparmio c’è. Eccome.

Con un plus in più: la tracciabilità. Un servizio che permette, grazie ad applicazioni e sms, di seguire passo passo i bagagli, eliminando anche quella sensazione d’ansia per la paura di non ritrovare più la valigia all’aeroporto.

Una soluzione, questa della spedizione, che può essere utilissima anche nel caso ci si voglia portare con sé altri oggetti come biciclette, sci, tavole da snowboard. L’ideale quindi non solo per i viaggiatori più esigenti, ma anche per tutti gli sportivi che non solo viaggiano per le gare, anche amatoriali, ma anche per quelli che non vogliono rinunciare a nulla e preferiscono utilizzare i propri mezzi anziché noleggiarli.

Inoltre, per chi ha una famiglia numerosa, con bambini a seguito, appoggiarsi ad uno di questi servizi può rivelarsi un anche ottimo antistress, togliendo tutti i tempi in aeroporto relativi all’imbarco e il ritiro dei bagagli.

Infine, tra le altre comodità, con i corrieri si può scegliere anche se fare un fermo deposito nella sede più vicina all’hotel (e quindi ritirare personalmente le valigie) oppure farsi recapitare tutto nella sede di destinazione, senza pensieri. Insomma, una soluzione che può semplificare la vita ma, soprattutto, la vacanza.

Imbarcare la valigia o spedirla

Fonte: iStock

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Imbarcare la valigia o spedirla? Ecco cos’è meglio fare, caso p...