Vita notturna nella capitale del Cile, divertimento a Santiago

Guida alla vita notturna nella Capitale del Cile. Dal tramonto all'alba tra i quartieri più trendy e alla moda di Santiago

Santiago, la capitale del Cile negli ultimi decenni è diventata un importante centro finanziario, culturale ed economico e anche una delle principali destinazioni turistiche del Sud America. Una città di grande fascino dagli scenari di rara bellezza ed incanto ma, soprattutto, è la città sudamericana del momento che con la sua movida e la sua variegata tradizione gastronomica offre ai visitatori una vasta scelta di intrattenimento.

Fondata nella prima metà del 1500 da Pedro de Valdivia grazie alla sua eccezionale posizione, ubicata in una valle tra la cordigliera delle Ande e l’Oceano Pacifico, basta salire sullo sperone di San Cristobal per rilassarsi o godersi il panorama lontano dal caos quotidiano; ma al calar della sera in giro tra i quartieri della capitale la parola d’ordine è divertimento.

La movida notturna di Santiago è frizzante e coinvolgente. Sono tanti i ristoranti tipici e i locali Jazz storici e suggestivi che animano la metropoli, alternandosi a discoteche trendy e alla moda in cui fare le ore piccole magari sorseggiando un ottimo drink, un bicchiere di buonissimo vino cileno considerato il migliore del sud America o un buon bicchiere di pisco sour, un brandy di vino servito con succo di limone, uovo e zucchero.

L’animata vita notturna di Santiago inizia in tarda serata e va avanti fino alle prime ore del mattino. Ma prima di recarsi nei vari locali è bene fare un giro tra i ristoranti della capitale per assaggiare un buon piatto cileno tipico del Cile. La città è molto visitata da turisti provenienti da ogni parte del mondo e nel tempo si è adeguata alle diverse esigenze aprendo numerosi ristoranti di cucina internazionale. Nonostante questo, la capitale ha conservato anche una sua forte tradizione culinaria e il numero di ristoranti in cui fermarsi per gustare una cena locale è davvero elevato.

Tra questi suggeriamo il Bocanariz, locale caldo e accogliente dove poter gustare una tipica cena a base di empanadas e appetitose tortillas di mais, abbinate a un ottimo vino locale; l’Astrid y Gaston, elegante, raffinato e specializzato in cucina del cile e del Perù; poi il rustico Don Benito ideale per chi vuole mangiare il tradizionale lomo a lo pobre, ovvero carne di manzo accompagnata da uova e patatine fritte; ancora, il famoso Caramanico nel quartiere bohemien di Barrio Bellavista. Infine, come non citare il particolarissimo e stravagante Las Vacas Gorda, i cui interni sono ricoperti di manto di mucca. Una steakhouse dove la carne viene cotta su un’enorme brace a vista.

Gli abitanti della capitale prima di recarsi nei disco club si incontrano dopo cena per una “previa”, dopo essersi gustati un panino, il “lomito” in uno dei tanti locali della città dove ogni quartiere ha una sua anima e una sua atmosfera particolare, anche grazie all’ampia gamma di opportunità e di opzioni di divertimento. Una delle zone dove si concentra la movida è il Barrio Bellavista, il quartiere più elegante e trendy di Santiago, puntellata di murales, la nuova arte cilena e da numerosi bar, caffè, ristoranti, negozi e locali di ogni tipo.

Il carattere bohémien di questo “barrio” del Cile si rispecchia nelle numerose gallerie d’arte, nelle case colorate di scrittori famosi, quale la Chascona di Pablo Neruda, e nei bistrot riservati. Di notte, la zona si anima con i suoi ristoranti in edifici dell’epoca coloniale, club e bar alla moda. Uno dei più famosi è il Bar Constitución con musica live e sessioni musicali con i migliori dj, il Backstage è il locale ideale per ascoltare musica jazz dal vivo. Per gli appassionati di musica caraibica l’appuntamento invece è al Dos Gardenias, mentre nell’affollato Piojera si serve un ottimo cocktail a base di vino, gelato e il chicca, un sidro dolce.

Un altro quartiere dove vale la pena farci un salto è il Nunoa, dove si possono trovare numerosi localini in cui ascoltare musica dal vivo, in particolare modo il Club de Jazz de Santiago il locale più celebre e suggestivo della capitale del Cile e uno dei più antichi al mondo. Sorto nel 1943 qui si sono esibiti personaggi illustri del calibro di Herbie Hancock e Luis Armstrong. Il Jazz è il re del club, ma si suona anche il blues, lo swing e il ragtime. La zona intorno a Plaza Ñuñoa vanta molti locali non solo di Jazz ma anche di musica rock come il Batuta o il famoso HBH, un birrificio vicino alla piazza.

Meno esclusivo e fascinoso ma non per questo meno frequentato dai nottambuli è il quartiere di Viatcura, strapieno di locali, bar e ristoranti, tra cui la Previa, locale ideale per cocktail e cene, mentre Las Urracas è un sofisticato lounge bar di Santiago in cui è possibile ballare fino a tarda notte e dove si può gustare una cena, sorseggiare un cocktail o un buon vino locale. E poi l’esclusivo Club Eve, un bar in cui passare una serata in compagnia di buona musica house, techno ed elettronica suonata da dj internazionali. Ci sono anche un’area VIP e un ristorante aperto sino all’alba.

Per gli appassionati dei vini è possibile degustarli in una delle tante enoteche cittadine o nelle cantine della Valle del Maipo, a poche decine di chilometri dalla città: sono vini di qualità, rossi corposi tra cui spicca il Carménère, vitigno nero di origine bordolese. È possibile raggiungere le aziende anche in bici con un tour organizzato da La Bicicleta Verde oppure si può prenotare un tour guidato dall’azienda Concha Y Toro.

Se avete voglia di conoscere la capitale del Cile in tutte le sue meravigliose sfumature, Santiago è servita dall’aeroporto Internazionale Comodoro Arturo Merino Benìtez che accoglie numerosi voli nazionali e internazionali. Dall’Italia si può approfittare dei nuovi voli diretti messi a disposizione dall’Alitalia, circa 15 ore di volo senza scali intermedi. Per muoversi all’interno della città invece esiste un efficiente servizio di metropolitana, basato su cinque linee o in alternativa una linea di autobus, tram urbani e i taxi collettivi.

Divertente è anche andare in giro tra i tanti negozi “alla moda” della capitale e gli affollati centri commerciali che questa città offre. Si possono fare acquisti anche tra le bancarelle dei suoi mercatini dove si possono trovare abiti, gioielli e i preziosi prodotti dell’artigianato locale; troverete poi il famoso lapislazzuli dal colore blu intenso, il classico souvenir che consigliamo di portare a casa dal Cile.

Vita notturna nella capitale del Cile, divertimento a Santiago