Le migliori mete di viaggio per chi è introverso

I luoghi migliori per godere di una vacanza in compagnia di sé e dei propri pensieri, lontano dalle grandi masse di locali e turisti

Non tutti amano viaggiare ed essere circondati da altre persone, anche se locali e dunque ricchi di storie da raccontare. Ecco le mete ideali per chi voglia un po’ di tempo per sé.

Quando si parla di viaggi ognuno ne ha una propria visione personale. C’è chi adora essere costantemente circondato da persone, che siano amici o sconosciuti presenti a un party. Altri adorano i viaggi prettamente culturali e altri ancora fanno della ricerca dell’avventura il focus delle proprie vacanze. C’è poi chi è alla ricerca di spazio, di solitudine e tempo per sé.

Russia

Si potrebbero definire viaggiatori introversi, più concentrati sull’impatto che il luogo ha su di sé che sul costante confronto con locali e turisti. Stando a quanto analizzato dal sito comparethemarket.com, esistono Paesi particolarmente adatti a questo genere di esploratori. In cima alla lista vi è la Russia, con i suoi spazi naturali infiniti, che garantiscono esplorazioni in solitaria di vario genere. Si avrà modo di restare in compagnia dei propri pensieri, andando alla scoperta di alcuni tra i luoghi più affascinanti e pericolosi al mondo. Il 66% delle strutture alberghiere è inoltre rappresentato da pensioncine e piccoli bed & breakfast, il che vuol dire non doversi confrontare con le masse di turisti presenti nei grandi hotel.

Se si parla di grandi spazi naturali, con scarsa popolazione presente, non si può che citare il Canada, che si piazza al secondo posto. Il Paese vanta appena una persona per ogni quattro km quadrati, il che rende la vita particolarmente facile per chi voglia allontanarsi un po’ dal mondo. Qualche interazione ovviamente sarà necessaria e la nota accoglienza canadese potrebbe consentire anche al più convinto degli introversi di trovare qualche amico.

Canada

Per quanto possa sembrare strano, l’Argentina merita il terzo posto sul podio. Si ha solitamente un’idea errata di questo Paese, concentrando il proprio immaginario su Buenos Aires. Gli spazi a disposizione di locali e turisti sono in realtà immensi, il che vuol dire poter esplorare il totale libertà, lasciandosi trasportare dal proprio senso d’avventura. Isolati dal mondo, si avrà modo di selezionare con cura alcuni tra i ben 258 parchi naturali creati, tra i quali l’ultimo arrivato ovvero l’Ibera National Park.

La natura sconfinata e pericolosa domina l’Australia, il cui fascino va ben oltre le feste in spiaggia e gli abili surfisti che cavalcano le onde. Se agli uomini preferite la compagnia di animali selvatici, questo Paese vanta 192 parchi naturali e, come per la Russia, ben il 60% degli hotel è rappresentato da bed & breakfast o piccole pensioni, così da poter avere il proprio spazio privato e restare indisturbati.

Australia

Le migliori mete di viaggio per chi è introverso