Cosa vedere nel Québec, lo stato più francese del Canada

Da Québec City a Montreal, passando per i fiumi e le montagne: ecco cosa vedere nella splendida regione del Québec

È una provincia canadese, il Québec, la più estesa per superficie e la seconda per popolazione dopo l’Ontario. Ma, più che altro, è una sorta di nazione dentro la nazione, caratterizzata da lingua, cultura e istituzioni a sé.

Colonia della Francia per oltre due secoli, il Québec appartiene al Canada francese: qui, nell‘unica regione del Paese in cui l’inglese non è la lingua ufficiale, le persone sono francofone, e gli anglofoni una minoranza riconosciuta dalla legge.

Ma cosa può vedere il turista che sceglie di recarsi nel Québec? Da una visita a Montréal e a Québec City fino all’osservazione delle balene sul fiume San Lorenzo, dalle partite di hockey sul ghiaccio sino alle cascate di Montmorency, tante sono le attività e le escursioni che qui si possono organizzare.

Il distretto storico di Québec City

Una visita in Québec non può prescindere da almeno un giorno trascorso a Québec City, capitale della regione. Sita sulle rive del fiume San Lorenzo, è un vero e proprio distretto storico: la sua fondazione risale al 1608, il suo centro fortificato è di origine coloniale e i monumenti che valgono una visita sono molti.

Passeggiare tra il Vieux-Québec e la Place Royale significa camminare in strette vie, a fianco di caratteristici edifici in pietra, per raggiungere i luoghi simbolo della città: l’hotel Château Frontenac, che somiglia a un enorme castello, la Citadelle of Québec con la sua storia, la cattedrale di Notre Dame de Québec, che risale al XVII secolo e che ospita al suo interno un baldacchino dorato. E poi, poco fuori dalla città, il Montmorency Falls Park con le sue splendide cascate, immerse in una natura rigogliosa.

Quebec City

Cosa vedere a Montréal

Anch’essa sita sul fiume San Lorenzo, Montréal è in genere la città da cui i viaggiatori partono per andare alla scoperta delle meraviglie del Québec. Il suo nome deriva dal Mont Royal, la montagna a tre punte sopra cui è stata costruita, e il suo territorio è tutto da scoprire.

Ed è proprio dalla cima della collina del Mont Royal che si può godere di un panorama straordinario sulla città, coi monumenti in lontananza e uno skyline che abbraccia alla perfezione la storia e il futuro. Un soggiorno a Montréal non può prescindere da una visita al suo Giardino Botanico, il terzo più grande del mondo, da una passeggiata per le vie della Città Vecchia e da qualche minuto trascorso all’interno della Basilica di Notre Dame, un vero e proprio gioiello dell’architettura neogotica.

Per chi fosse in cerca di mete fuori dalle classiche rotte turistiche, è possibile organizzare un giro alla scoperta delle tante opere di street art che affollano la città oppure assistere a un’esibizione del Cirque du Soleil, il cui quartier generale si trova proprio poco fuori dal centro.

Montreal

Il Golfo di San Lorenzo e le Isole della Maddalena

Tanto ha da offrire, il Québec, anche agli amanti della natura. Sito nell’Oceano Atlantico, il Golfo di San Lorenzo collega quest’ultimo ai Grandi Laghi tramite il fiume San Lorenzo, che sfocia al suo interno. Nel suo cuore si trovano le Isole della Maddalena, un arcipelago in realtà più vicino alla Nuova Scozia e all’isola del Principe Edoardo.

Per visitare questa dozzina di isole, con le loro splendide spiagge e un mare in cui d’estate è possibile fare il bagno, si può navigare ogni giorno dalla città di Souris e, una volta alla settimana, da Montréal e Chandler. Una volta raggiunte, si possono organizzare poi tutta una serie di escursioni alla scoperta della natura selvaggia.

Mont-Tremblant, il paradiso degli sci e degli sport invernali

Per chi ama gli sport invernali, il Québec offre un luogo davvero imperdibile: è Mont-Tremblant, la destinazione perfetta, in inverno, per vacanze sci ai piedi. Se d’estate si presta per escursioni a piedi e in bicicletta, e per giorni di relax circondati dalla natura, è infatti d’inverno che Mont-Tremblant si trasforma in una meta turistica per appassionati sciatori e snowboarder da tutto il mondo.

Qui si può sciare tra i chilometri di piste da sci, ma si possono anche organizzare escursioni e praticare numerose attività: uscite sulle slitte trainate dai cani o sulle carrozze coi cavalli, dune buggy, percorsi in fatbike, arrampicata sul ghiaccio, pesca d’altura. Una miriade di proposte, per grandi e piccini.

Mont-Tremblant

Quando visitare il Québec

Ma qual è il periodo migliore per visitare il Québec? Il clima, qui, è di tipo continentale, solo un poco più umido con precipitazioni di circa 1000 mm annui, ben distribuite nei vari mesi. L’inverno è molto freddo, con giornate secche e soleggiate che si alternano ad abbondanti nevicate e a episodi di maltempo, a cui segue una primavera fresca e tardiva e un’estate breve, fatta di giornate calde e afose e altre fresche e piovose. A Montréal, la temperatura media in inverno è di -10.5°C, mentre l’estate somiglia al giugno italiano.

Come arrivare in Québec

Il Québec è collegato al resto del mondo da voli intercontinentali, operati da numerose compagnie aeree. Da New York dista solo un’ora, da Roma 9. Dove si atterra? Al Pierre-Elliot-Trudeau di Montréal oppure al Jean-Lesage di Québec City.

Cosa vedere nel Québec, lo stato più francese del Canada