Cosa fare a Milano Marittima: sole, divertimento e… memoria

Vacanze al mare a Milano Marittima, tra strutture ricettive all’avanguardia, l’instancabile vita notturna, la Casa delle Farfalle, le saline e molto altro.

La Riviera Romagnola è una delle mete migliori per chi cerca la vacanza ideale: sabbia bianca e finissima, strutture ricettive ed alberghiere tra le migliori che si possano avere, specie durante la stagione estiva. In questo quadro si inserisce Milano Marittima, località mondana ed esclusiva tra le cittadine rivierasche.

I mesi caldi sono il momento migliore per visitare Milano Marittima e i suoi dintorni: schiere di turisti riempiono le spiagge e gli alberghi e i locali, i club e le discoteche sono al massimo del loro potenziale creativo e delle occasioni di divertimento offerto ai loro ospiti, in arrivo dall’Italia e dalle più vicine nazioni europee. Milano Marittima è una frazione di Cervia, in provincia di Ravenna.

Il suo cuore storico è custodito in quel pezzo di litorale romagnolo dove, agli inizi del Novecento, a seguito di una convenzione tra il Comune di Cervia e la famiglia Maffei, importanti imprenditori del milanese, questa si impegnava a riqualificare il litorale fabbricando nuovi villini, sistemando parchi e creando nuovi giardini dando il via così ad una nuova zona balneare: era la Milano Marittima che sin nel nome dichiarava il saldissimo legame con il capoluogo lombardo.

La Milano Marittima, che oggi è destinazione privilegiata dello svago e del riposo di vip dello sport e dello spettacolo e degli amanti del divertimento notturno, è in realtà un posto di vacanza pensato per tutti single, coppie e famiglie e offerto a tutti, con varietà completa di proposte ricettive ed alberghiere.

E una natura seducente e sorprendente: se il sole caldo dell’estate non concede tregua, si possono trovare frescura e ristoro nell’ombra della secolare pineta che prospera tra le località di Pinarella e Tagliata, sul litorale, poco oltre Milano Marittima: arbusti alti e profumati segnano il percorso in questo polmone verde sul mare.

La spiaggia di Milano Marittima offre tanti stabilimenti balneari, dove poter prendere tutto il giorno comodamente il sole, hotel – come il Majestic – che si affacciano sul litorale con la loro spiaggia riservata, e luoghi, come il Papeete Beach, che sono contemporaneamente sia il classico “lido” che il più festaiolo dei villaggi vacanze: un club a cielo aperto, che offre servizi balneari, ma anche musica, intrattenimento, privacy e ottimo cibo romagnolo. E, la notte, i dj più famosi per continuare a scatenarsi al ritmo dei suoni più cool.

Per chi desidera muovere, di tanto in tanto, l’immobilità della vacanza trascorsa a crogiolarsi al sole, c’è la Casa delle Farfalle di Milano Marittima (viale Jelenia Gora 6/d), una magica parentesi incantata di una serra che si estende per circa cinquecento metri quadrati dove nascono e muovono le ali migliaia di coloratissime farfalle, tra fiori tropicali, cactus e piante sempreverdi.

Da lì, il passo è breve, si raggiunge poi il Vialetto degli Artisti (viale Romagna 59/61), un tratto di strada riconvertito e destinato, nelle lunghe sere d’estate, a galleria d’arte en plein air, mercatino delle opere degli artigiani e dei designer locali.

In vacanza, si sa, la notte arriva e resta sempre giovane. Allora è il momento di trascorrere una giocosa, sfrenata e mondana serata in una delle sale da ballo più frequentate della Riviera, la discoteca Pineta in viale Romagna 64, “locale di design con musica eclettica”: musica e dolce vita, con selezione severissima all’entrata, perché bisogna presentarsi vestiti in modo adeguato ed elegante. La probabilità di incrociare qualche vip sul dance floor a Milano Marittima è molto alta.

Dopo la parenesi nei vortici delle danze, il nuovo giorno può iniziare con la visita al suggestivo parco della Salina di Cervia (strada statale Salara 6), una riserva naturale a breve distanza da Milano Marittima in cui restare estasiati alla vista dei voli ordinati dei fenicotteri rosa e altre specie rare di volatili.

L’attività delle saline è ripresa nel 2003 e da qui, oggi, escono cinquemila tonnellate di sale l’anno. Le saline si estendono per una superficie che supera gli 800 ettari e rappresentano una delle ricchezze paesaggistiche ed economiche della zona. Nel mese di agosto c’è la raccolta del sale: uno spettacolo memorabile che, se si è in zona, bisogna cercare di non perdere.

A questo punto, soprattutto per chi è in questa parte incantata della Romagna con coniuge e i bambini, si può fare una puntata a Mirabilandia (frazione Savio di Ravenna, strada statale 16, km 162), grande e rinomato parco giochi, incredibile luogo delle meraviglie con attrazioni, aree tematiche, montagne russe, cascate, laghi, scivoli acquatici e ristoranti dove potersi rifocillare in famiglia.

Infine, sempre facendo base su Milano Marittima, si può pensare di spingersi a visitare alcune delle tante “perle” limitrofe (gioielli per gli occhi e per lo spirito): a Cesenatico, ancora ottime spiagge e, nel periodo pasquale, la celebre regata internazionale Vele di Pasqua; a Rimini, con il suo magico centro storico e le tracce del suo passato medievale; a Ravenna, per l’Unesco “patrimonio dell’umanità”, con le imprescindibili visite alle basiliche di Sant’Apollinare in Classe e di San Vitale.

Cosa fare a Milano Marittima: sole, divertimento e… memoria