Cosa vedere al Prater, parco pubblico di Vienna

Dalla ruota panoramica ai musei fino agli enormi spazi verdi, il Prater di Vienna è uno dei simboli della città: ecco cosa vedere al suo interno

Vienna è una città senza tempo, ricca di storia e molto romantica al tempo stesso. Il Prater a Vienna è un luogo simbolo, un posto che non dovrai mancare di visitare, ricco di attrazioni, dove la più famosa di tutte resta la celeberrima ruota panoramica. Continua a leggere e troverai tutte le informazioni utili, per rendere la tua visita al Prater indimenticabile, sfruttando al massimo ogni tuo momento in questo parco. Prima di programmare la tua visita ricorda però che il luna park del parco è aperto da marzo a ottobre.

Le attrazioni del Prater e la ruota panoramica

Il simbolo del Prater di Vienna è la ruota panoramica. Questa è l’unica attrazione a rimanere a aperta per tutto l’anno; è alta ben 65 metri e permette di godere di una visuale mozzafiato dell’intera città. Fu costruita nel 1897, in occasione del 50° anniversario della salita al trono dell’imperatore Francesco Giuseppe. Attaccate alla ruota ci sono 8 cabine, che girano molto lentamente, e permettono di godere a pieno del panorama circostante. L’orario di apertura va dalla 10 alle 20; è accessibile ai disabili e anche ai cani guida per ciechi.

Le altre attrazioni del Luna Park: per chi ama la velocità

Il luna park di Vienna, che si trova dentro il parco, ha 250 attrazioni, adatte per tutta la famiglia. Per chi ama le emozioni forti ci sono:

  • Wiener Freifallturn (la torre in caduta libera);
  • Space-Shot;
  • Turbo Boost Ejektion Seat;
  • Giostra delle catene;
  • Black Mamba, che catapulta in aria a una velocità di 80 km/h;
  • Hochschaubahn Boomerang, un’attrazione che oscilla avanti e indietro.

Le altre attrazioni del Luna Park: per chi ama il brivido

Poteva mancare la casa degli orrori? Certo che no! In The Clown, attraverso degli occhiali speciali, ci si trova faccia a faccia con spettacoli da gelare il sangue. Se ancora non ti basta puoi fare un salto anche nell’Hotel Psycho e anche alla casa degli zombie e sentirti proprio come tu fossi diventato uno dei protagonisti di The Walking Dead. Per risparmiare sui prezzi delle varie attrazioni, puoi usare la Vienna City Card.

Il Prater: dai suoi musei al relax

Il museo più famoso che troverai dentro il Prater è quello di Madame Tussauds, il museo delle cere. Al suo interno ci sono le statue di 150 personaggi famosi, tra cui quelle di Francesco Giuseppe e Sissi, ma anche Klimt e Mozart e i personaggi dello show business internazionale. La particolarità di questo museo è la sua interattività, che permette ai visitatori di giocare a calcio con Hans Karkl, dirigere un walzer insieme a Strauss o sfidare Einstein in un test di intelligenza. Orari di apertura: dalle 10 alle 18. Sembra incredibile, ma il Prater ha, al suo interno, sei milioni di metri cubi di verde. La sua via principale è lunga 4,5 km e costeggiata da 2500 alberi; un vero polmone verde in pieno centro città. Potrai percorrerlo a piedi, ma anche in bici, coi i pattini o il monopattino, o usare uno dei calessini che transitano al suo interno. Addentrandosi nel parco si accede a zone boscose e percorsi escursionistici, che conducono fino alla Freudenau e al laghetto di Heustadlwasser.

Dove mangiare dentro al Prater?

Se il clima lo permette, un pic-nic è la scelta da fare, per rendere davvero piacevole la pausa pranzo al Prater di Vienna. Il cibo potrai acquistarlo direttamente sul posto, dove troverai, nelle numerose bancarelle, le Langos (frittelle) o i tipici Würstelstand e la Haße (salsiccia calda). Se preferisci pranzare in un ristorante, nel Prater ce ne sono vari. Schweizerhaus, Stadtgasthaus Eisvogel (aperta dal 1805), Kolariks Luftburg e il Rollercoaster Reastaurant, dove il cibo arriva ai tavoli direttamente tramite delle montagne russe. Anche il vecchio castelletto di caccia del parco è stato valorizzato, e ospita un caffè, dove fare una merenda in una cornice imperiale. Ultima soluzione per pranzare dentro il Prater: fate un giro in carrozza per visitare il tutto, il tour è comprensivo di pranzo a base di stinco e birra, da gustarsi direttamente in carrozza.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Cosa vedere al Prater, parco pubblico di Vienna