Viaggio ai confini del mondo: Vanuatu

Organizzare una vacanza in una meta esotica e lontana ricca di suggestioni: Vanuatu

Vanuatu è un piccolo stato che conta poco più di 200.000 abitanti, si trova in un luogo estremo, lontano da tutto. Comprende infatti le 83 isole un tempo chiamate Nuove Ebridi, posizionate a nord est dell’Australia e a ovest delle Fiji, nel bel mezzo dell’Oceano Pacifico.

I motivi che spingono il viaggiatore fino a queste splendide isole sono sicuramente il desiderio di conoscere un mondo nuovo ed il fascino della vita in un paradiso naturale. La principale città di Vanuatu è Port-Vila, la capitale, dove si riunisce la gran parte delle popolazione; il resto degli abitanti sono sparsi in più di 60 delle 83 isole che compongono l’arcipelago.

La natura è l’elemento principale di queste zone, dove la maggior parte degli abitati è costituita da piccoli villaggi di agricoltori o di pescatori. Molte isole sono piccolissime, con folti boschi contornati da spiagge dorate, luoghi perfetti per lo snorkeling. A Port-Vila imperdibile è il centro culturale di Vanuatu, dove si possono trovare souvenir e maggiori informazioni sulle isole.

La gran parte delle isole di Vanuatu sono di origine vulcanica; per questo motivo sono frequenti i terremoti, anche di grave entità. Gli abitanti del luogo sono ormai abituati alle scosse e tendono a non curarsene. Se amate il brivido potete fare una gita sulla sommità dei vulcani ancora attivi presenti a Vanuatu, come il Monte Yasur.

Il clima di queste isole è caratterizzato dalla circolazione degli Alisei; Purtroppo la posizione delle Nuove Ebridi le rende totalmente esposte anche a forti tempeste, con presenza di cicloni e bufere di varia entità. Prima di partire è bene accertarsi che non siano previsti problemi climatici di questo tipo. Il periodo migliore per andare a Vanuatu è certamente l’estate europea, corrispondente con l’inverno australe. In Giugno, Luglio e Agosto il clima è caldo, con notti fresche e rare piogge: quindi è possibile godersi ogni momento disponibile, senza preoccuparsi del maltempo.

Prima di partire per Vanuatu è bene contattare il consolato onorario d’Italia a Port-Vila, per comunicare le generalità e il periodo di permanenza sull’isola. È bene evitare di trasportare dall’Italia materiale pornografico e alimenti, perché la polizia locale potrebbe impedire lo sbarco sul suolo di Vanuatu. La criminalità in queste zone è in aumento, è quindi importante circolare con una copia dei documenti, lasciando gli originali in albergo. Per evitare equivoci, durante le gite, conviene contattare i locali prima di addentrarsi in un villaggio sconosciuto.

Immagini: Depositphotos

Viaggio ai confini del mondo: Vanuatu