In Germania c’è un’autostrada ciclabile lunga 100 km

La RS1 taglia attraversa la regione della Ruhr, nel Nord Ovest del Paese, e corre lungo il confine olandese su un percorso segnato dalle ferrovie in disuso

È una vera e propria autostrada che collega dieci città la pista ciclabile che si può percorrere in Germania.

La Radschnellweg (“strada veloce”) collega Duisburg ad Hamm per circa cento chilometri, passando per Dortmund, Essen e altri centri abitati.

È un percorso pensato per gli spostamenti su lunga percorrenza, che deve facilitare la tenuta di una velocità media sufficientemente alta. Vengono ridotte al massimo le curve strette, i semafori, gli attraversamenti e tutti gli altri ostacoli.

La RS1 taglia attraversa la regione della Ruhr, nel Nord Ovest del Paese, e corre lungo il confine olandese su un percorso che un tempo era segnato dalle rotaie della ferrovia ora in disuso.

La strada è larga 4 metri, ha la corsia di sorpasso ed è illuminata di sera. Quando nevica viene anche pulita, proprio come una normalissima strada.

L’idea di creare un’autostrada ciclabile è venuta dall’Olanda, dove sono nate le prime superstrade ciclabili già negli Anni ’80, e dalla Gran Bretagna, dove già esistono strade di questo tipo, le cosiddette Cycle Superhighways, che incrociano vie principali e hanno sottopassi laddove vi sono incroci pericolosi.

Secondo uno studio condotto nel 2014 dal ministero federale del Trasporto Tedesco l’autostrada ciclabile è in grado di sostituire l’utilizzo di 52.000 automobili. Inoltre, pedalare fa risparmiare ai tedeschi in salute 5 volte il costo di realizzazione dell’autostrada.

In Germania c’è un’autostrada ciclabile lunga 100 km