Reynisfjara: la spiaggia nera d’Islanda

Reynisfjara è uno dei principali luoghi di attrazione dell’Islanda: una spiaggia nera unica al mondo

Spiaggia nera di Reynisfjara a Reykjavik in Islanda

Spiaggia nera di Reynisfjara in Islanda

Tra i principali luoghi di attrazione dell’Islanda, c’è Reynisfjara, una spiaggia di ciottoli scuri unica al mondo. La spiaggia è situata a circa 180 chilometri di distanza da Reykjavik ed è comodamente raggiungibile passando dal villaggio di Vik. Il panorama che si vede raggiungendo la spiaggia dalla strada è a dir poco mozzafiato: dalla nebbia emergono due maestosi faraglioni che poi si gettano nel mare.

La leggenda racconta che i due faraglioni fossero due troll, intenti a rubare una nave; la luce del sole li avrebbe sorpresi e, per punizione, li avrebbe trasformati in fredda pietra. Tra gli aspetti che rendono Reynisfjara una tra le mete più scelte dai viaggiatori, c’è anche la meravigliosa fauna di uccelli che, durante il periodo di nidificazione, abita la spiaggia.

E’ possibile ammirare in particolar modo le anatre di mare e le pulcinelle di mare, impegnate a scavare buche profonde in cui depositare le proprie uova. Reynisfjara è molto apprezzata anche dai fotografi: il colore scuro della sabbia vulcanica e le alte colonne basaltiche sono la perfetta fonte d’ispirazione per qualunque appassionato di natura e fotografia.

Questa spiaggia riserva però anche alcune insidie: nonostante i suoi straordinari tesori naturali, l’acqua è molto fredda, le onde si alzano in modo imprevedibile e la risacca è molto forte. Per questo motivo si consiglia ai turisti di non accostarsi troppo al mare, ma di rimanere al sicuro, passeggiando nella prima parte della spiaggia.

Reynisfjara è uno dei luoghi più belli di tutta l’Islanda: qui è possibile riscoprire un contatto autentico con la natura, allontanandosi dalle mete più affollate. Molte coppie di innamorati scelgono di recarsi in questo luogo da sogno, ammirando in lontananza anche Dyrhòlaey, il famosissimo promontorio situato nella parte meridionale dell’isola.

Nei pressi della spiaggia si trovano un parcheggio e un piccolo ristorante, luogo di ristoro ideale per gustare una zuppa dopo una lunga passeggiata. La bellezza di questa isola è stata apprezzata anche dal famoso regista Darren Aronosfsky: nei pressi di Reynisfjara si trova la grotta di Raufarhòlshellir, scelta come set naturale per il film “Noah con protagonisti Russell Crowe e Anthony Hopkins.

Reynisfjara: la spiaggia nera d’Islanda