Galleria del San Gottardo: un tunnel da record

La galleria di base del San Gottardo verrà inaugurata alla fine del 2016

La galleria di base del San Gottardo verrà inaugurata l’undici dicembre del 2016, dopo diciassette anni dall’inizio dei lavori e con un anno di anticipo rispetto alla data di termine prevista. Sebbene non sia ancora in funzione la galleria è già entrata a pieno titolo nel Guinnes dei primati meritandosi il titolo di galleria ferroviaria più lunga al mondo.

Con i suoi 57 km di lunghezza ha infatti sottratto il titolo alla galleria di Seikan, che misura invece 54 km, e allo stesso tempo si aggiudica anche un altro importantissimo record. Con i suoi 2300 metri di profondità, misurati a partire dalla vetta, il tunnel del San Gottardo è anche il più profondo al mondo.

L’ambizioso progetto della costruzione di quest’opera imponente è iniziata nel 1999, grazie al progetto svizzero dell’Alp Transit. Alla sua realizzazione hanno partecipato ingegneri svizzeri, ma anche ingegneri di origine italiana come il ticinese Giovanni Lombardi.

Il tunnel del San Gottardo quindi sta per essere terminato, e si stima che entro il 2019 il collegamento con l’Italia sarà completamente testato e ottimizzato, grazie al completamento della più piccola galleria del Monte Cenere, che permetterà di ridurre notevolmente il tempo impiegato per raggiungere Zurigo da Milano.

Si stima che la somma spesa per realizzare questo tunnel da record si aggirerà alla fine intorno agli otto miliardi di euro. Questa somma ingente è servita per costruire due canne a binario unico, dotate di due stazioni multifunzionali che le dividono in tre settori.

Per creare questa monumentale infrastruttura, inoltre, sono stati utilizzati 131.000 metri cubi, una quantità spropositata che basterebbe a riempire oltre cinquanta piscine olimpioniche. La roccia scavata, invece, ammonta a ben 13,3 milioni di metri cubi.

Portare a termine un progetto simile ha significato un numero incredibile di difficoltà, a causa della durezza della roccia da scavare e delle alte temperature. Problematiche risolte grazie all’impiego di barre d’acciao per puntellare la galleria, calcestruzzo e rivestimenti impermeabili.

La galleria di base di San Gottardo permetterà un collegamento estremamente più veloce ed efficiente dei treni passeggeri e merci, che nel primo caso raggiungeranno i 100 km/h, nel secondo caso i 100 km/h. Un incremento tale nella velocità di trasporto è dovuta alla lunghezza della galleria completamente pianeggiante, e servirà a ridurre i tempi di trasporto agevolando il traffico commerciale e umano.

Galleria del San Gottardo: un tunnel da record