Aix-les-Bains tra terme, natura e divertimento

Aix-les-Baines non è solo una meta termale

Aix-les-Bains è una cittadina della Savoia nella regione Rodano-Alpi nel nord-est della Francia. Si trova sulle sponde di un lago di origine glaciale, il Lac du Bourget, che la rende una meta per le vacanze per le fonti termali a base d’acqua salata e avendo il porto turistico d’acqua fresca più grande d’Europa. Ha raggiunto l’apice della celebrità durante la Belle Epoque, ma anche oggi è visitata dai turisti anche per altre attrazioni. Andiamo a scoprire quali sono.

Per le numerose invasioni subite durante i secoli, Aix-les-Bains presenta una ricca commistione di stili artistici e di tradizioni. Il Casino Grand-Cercle è il complesso architettonico più importante di tutta la Savoia. Venne inaugurato a metà dell’Ottocento dal re Vittorio Emanuele II e il soffitto è ricoperto da mosaici su uno sfondo nero. Al suo interno si trovano un teatro da 900 posti e le varie stanze dedicate ai giochi d’azzardo, recentemente restaurate. Il Castello de la Roche du Roi, ovvero della Rocca del Re, risale al secolo scorso. Costruito su una collina che dà su Aix-les-Bains, è un monumento storico con il suo mix di caratteristiche orientali e rinascimentali, rendendolo unico nel suo genere. È circondato da una fitta foresta e attualmente è posseduto da un privato straniero, perciò le visite sono un po’ difficoltose.

La Chiesa di Nostra Signora delle Acque si trova nel centro storico. Costruita dopo una gara alla fine del XIX secolo, è a forma di croce e nel complesso è d’ispirazione bizantina, mentre il campanile ricorda lo stile romanico. Qua si possono ammirare una Via Crucis spagnola risalente alle Guerre Napoleniche e una Tavola dei Dodici Apostoli nel Coro che invece è di origine italiana e seicentesca. Il Museo Faure contiene la seconda più grande collezione di Rodin con una trentina di sue sculture, ma anche opere impressionistiche, romantiche, post-impressioniste e simboliste.

Tra i più importanti artisti che qui possiamo vedere da vicino ci sono Cézanne, Pissarro, Sisley, Degas, Monticelli e Bertin, assieme a tanti altri. Non bisogna però dimenticarsi delle zone verdi. Infatti, nel corso degli ultimi anni Aix-les-Bains ha vinto molti riconoscimenti a riguardo. Da visitare sono il Parco delle Terme, il Parc du Bois Vidal, il Corsuet e il Giardino Giapponese, oltre alle rive del Lago du Bourget.

Immagini:Depositphotos

Aix-les-Bains tra terme, natura e divertimento