Pista ciclabile di Siracusa: percorso e informazioni

La pista ciclabile di Siracusa costeggia il mare, offrendo ai ciclisti la possibilità di godersi degli splendidi panorami marini. Ecco tutti i dettagli

La pista ciclabile di Siracusa è una delle più corte e facilmente percorribili sulla penisola italiana. Nonostante il fondo della strada sia quasi completamente di ghaia, non sono richiesti grandi sforzi per percorrere il tracciato. Come in tutta la Sicilia, si respira un ottimo profumo di mare ed è possibile vedere le bancarelle situate sulla spiaggia. La distanza del percorso è poco inferiore a 7 chilometri, mentre la durata media di percorrenza è di circa mezzora. Tuttavia, il tempo di percorrenza dipende in gran parte dalla preparazione fisica dei ciclisti e dalle condizioni meteo.

La tipologia di questo itinerario è ciclopedonale, motivo per cui bisogna fare molta attenzione ai pedoni che si trovano lungo il percorso. Per via della sua facilità, la pista ciclabile di Siracusa è adatta ai bambini, ai malati e agli anziani, ma è sconsigliata ai pattinatori per via del fondo in ghiaia. I pattinatori potranno, però, costeggiare l’itinerario viaggiando sul marciapiede situato immediatamente vicino. Questo percorso non presenta particolari dislivelli. Si sviluppa a qualche metro dal livello del mare. Non ci sono né grandi risalite, né ripide discese a cui stare attenti.

La pista ciclabile di Siracusa inizia vicino al monumento ai caduti d’Africa, a 24 metri sul livello del mare. Quindi la strada prosegue sul lungomare fino a giungere alla Chiesa della Mazzarrona, un’importante sito storico siracusano. Giunti in prossimità della chiesa, i ciclisti dovranno proseguire in avanti per un altro paio chilometri seguendo le indicazioni orizzontali presenti sulla strada. Alla fine quest’ultima giunge prima a Tonnara di Santa Pannagia e quindi allo sbocco della pista ciclabile, dove termina.

Per godere a pieno di tutti i panorami sul mare e respirare la fresca aria della città, è consigliato tenere un’andatura medio-lenta. Questo permette di godersi gli edifici circostanti e guardare anche il fantastico orizzonte. Lungo la strada non ci sono punti di assistenza medica o tecnica, che invece possono essere trovati nell’entroterra siracusano. La stagione maggiormente consigliata per recarsi a Siracusa e percorrere questa pista è la primavera. In alternativa, i viaggiatori possono prendere in considerazione l’idea di viaggiare lungo questo itinerario nei mesi di ottobre o novembre.

Guarda le piste ciclabili delle altre regioni d’Italia

Pista ciclabile di Siracusa: percorso e informazioni