Come funzionano gli Starbucks e cosa sapere sul wifi che offrono

Ecco cosa c'è da sapere su Starbucks, la catena di caffetterie statunitense che offre gustose bibite calde e fredde e il wifi gratuito

Cosa c’è da sapere di Starbucks? Tutti avranno sentito nominare, almeno una volta nella vita, questa catena di caffetterie statunitense arrivata in numerose città europee. A fondarla fu Howard Schultz, e il primo store fu aperto nella città di Seattle nel 1971. La vera svolta arrivò successivamente al suo viaggio a Milano, dove si innamorò del caffè italiano e decise di portare le migliori ricette per garantire prodotti di gran qualità. Oggi ci sono circa 20mila negozi di Starbucks in tutto il mondo e, nei primi mesi del 2017, anche in Italia ne arriverà finalmente uno.

Una cosa da sapere di Starbucks, fondamentale per riuscire a scegliere al meglio il proprio caffè, sono i termini principali utilizzati. Le ricette sono moltissime ma alla base di ognuna di esse c’è sempre il caffellatte (chiamato solo latte), il caffè macchiato, il cappuccino o il solo o doppio espresso. Vengono serviti in tazze piccole (Tall), medie (Grande) e grandi (Venti). Ovviamente ci sono anche bevande a base di tè, cioccolata e latte. Non mancano poi numerosi tipi di dolci, insalate e panini, che fanno di Starbucks il luogo ideale per colazione, pranzo e cena.

Un’altra cosa, amatissima soprattutto dai turisti, poi, è il wifi gratuito e veloce disponibile all’interno delle caffetterie. Cosa c’è di meglio, ad esempio, di fermarsi a mangiare a Londra e avere la possibilità di condividere le proprie foto o mandare un messaggio agli amici rimasti a casa? Accedere alla rete è semplice e veloce: basta registrarsi ed in meno di un minuto ci si troverà connessi. La mail e la password utilizzate per l’iscrizione sono valide in tutti gli store della catena.

Un’altra cosa da sapere di Starbucks, è che nei negozi sono disponibili numerose prese elettriche per caricare i propri apparecchi elettronici. Dopo ore di cammino e decine di foto scattate, può essere molto utile avere questa possibilità mentre si gusta il proprio Frappuccino, la bibita fresca più amata dai clienti, soprattutto se al caramello. Il segreto del successo di Starbucks sta proprio in questo: offrire ai clienti tutto ciò di cui hanno bisogno, facendo pagar loro soltanto la consumazione. Nonostante le numerose critiche da parte di coloro che amano il caffè tradizionale italiano, non c’è alcun dubbio sul fatto che Starbucks sarà un trionfo anche nel nostro paese.

Come funzionano gli Starbucks e cosa sapere sul wifi che offrono