Un weekend ad Assisi tra cultura e spiritualità

Una piccola perla incastonata nel cuore verde dell'Umbria

Assisi è una città in provincia di Perugia ed è famosa in tutto il mondo per aver dato i natali a San Francesco. La maggior parte dei suoi tantissimi monumenti storici, infatti, è legata proprio alla figura del Santo. Primo fra tutti l’imponente Basilica di San Francesco che ne conserva anche le spoglie e nella quale si possono ammirare opere d’inestimabile valore: tra queste, alcuni affreschi di Giotto e del suo allievo Cimabue.

Oltre alla Basilica di San Francesco, Assisi è una fucina infinita di siti importanti per il loro interesse storico, culturale e paesaggistico e sono molti gli itinerari tra i quali scegliere. Uno dei più seguiti parte proprio dai pressi della Basilica: passeggiando per via San Francesco si raggiunge in breve tempo la duecentesca piazza del Comune, dove si può ammirare il Tempio di Minerva, un’antica costruzione del I secolo a.C.. Oltre la piazza, svoltando a destra, si può ammirare la Chiesa Nuova, realizzata nel 1600 sull’area che un tempo era occupata dalla casa del Santo di Assisi.

Da lì si giunge all’Oratorio di S. Francesco Piccolino, nel quale si narra che vi sia nato Francesco e, proseguendo, si arriva alla Basilica di Santa Chiara, sede delle clarisse. Qui è possibile contemplare le spoglie della Santa e il famoso crocefisso ligneo che parlò a San Francesco.

Non si può lasciare Assisi senza prima aver visitato l’Eremo delle Carceri dal panorama mozzafiato e La Porziuncola a S. Maria Degli Angeli che fu restaurata direttamente da San Francesco dopo un dialogo con il Crocefisso di San Damiano.

Assisi non è solo la patria di San Francesco, ma anche una delle più belle città medievali dell’Umbria. Una delle testimonianze del suo glorioso passato è rappresentata dalla Rocca Maggiore. Si tratta di una fortezza dalle grandi dimensioni che domina tutta la città di Assisi e fu edificata nei primi anni del 1300. Buona parte del complesso architettonico è visitabile e il panorama che si gode è veramente straordinario.

Anche i dintorni di Assisi meritano di essere visiti e uno di questi è sicuramente Spello. In dialetto perugino c’è un detto che dice “Spello, più te vedo, più s’è bello!” ed è realmente così perché il paesino di Spello, arroccato sulle pendici del Monte Subasio, è un vero e proprio incanto. Assolutamente da non perdere è l’Infiorata del Corpus Domini che si tiene nei mesi di maggio e giugno: è in questo periodo, infatti, che le strade medievali di Spello si tingono dei colori dei profumatissimi fiori.

Immagini: Depositphotos

Un weekend ad Assisi tra cultura e spiritualità