In Sudafrica, due settimane lungo costa di Western Cape

La costa di Western Cape in Sudafrica è la meta perfetta per un viaggio avventuroso tra paesaggi maestosi, spiagge da sogno e animali selvaggi.

La costa della regione Western Cape, il distretto del Sudafrica dove si trova Cape Town, è una meravigliosa meta per un viaggio di un paio di settimane alla scoperta di questa terra magica bagnata da due oceani e che vi regalerà emozioni uniche.

Partite da Cape Town, una delle tre capitali del Sudafrica, dopo aver dedicato almeno un paio di giorni per visitare le sue principali attrazioni e aver familiarizzato con il clima e l’atmosfera di questo grande paese. Cape Town vi offrirà moltissimi luoghi che vale la pena visitare, ma con poco tempo a disposizione dedicatevi a una visita al District Six Museum, che vi mostrerà la tragica storia della segregazione razziale durante l’apartheid, mentre per godere di una grandiosa vista sulla città e sull’oceano salite fino alla Table Mountain.

Da Cape Town potrete scegliere se partecipare ad un giro turistico organizzato dalle agenzie viaggi del Sudafrica o se andare all’avventura noleggiando un mezzo vostro, in ogni caso informate sempre l’ambasciata dei vostri spostamenti e seguite con attenzione le istruzioni degli uffici turistici locali. Uscite dunque dalla città dirigendovi verso la cosiddetta Wineland, la zona del Sudafrica famosa per i suoi vigneti e per la produzione di vino, soprattutto nei centri di StellenBosch e Franschhoek, molto interessanti per la forte tradizione olandese e francese che le anima. Se volete dedicare un po’ di tempo ad assaggiare i famosi vini della regione, l’idea migliore è quella di raggiungere direttamente le singole aziende vinicole, dopo aver raccolto tutte le informazioni a StellenBosch.

Uno spettacolo che non ci si può perdere è l’arrivo delle balene franche australi nelle acque vicino alla città di Hermanus. In questa città infatti, nel periodo da giugno a dicembre, è possibile appostarsi sul lungomare e ammirare le grandi e maestose balene che arrivano ogni anno per passare l’inverno. Questo evento è diventato talmente famoso che viene organizzato un festival dedicato ai grandi cetacei, mentre se vi sentite coraggiosi potete anche decidere di immergervi a largo della costa dentro una speciale gabbia di sicurezza e ammirare i grandi squali che vivono nelle acque dell’oceano.

Rimanendo sulla costa spingetevi fino a Cape Agulhas, uno sperone roccioso dove soffia sempre un vento impetuoso e che rappresenta la punta più a sud dell’Africa e il punto d’incontro dell’Oceano Atlantico con quello Indiano. In questo luogo simbolico troverete un alto e possente faro visitabile da dove si gode di una bellissima vista degli oceani che si uniscono e si infrangono sugli scogli del capo. Poco oltre Cape Agulhas si trova il parco De Hoop Natural Reserve, un’area naturalistica del Sudafrica di grande bellezza, nella quale è anche possibile soggiornare per ammirare il meraviglioso cielo stellato dell’emisfero australe in condizioni di inquinamento luminoso praticamente inesistente.

Rimettetevi in marcia dirigendovi nella regione del Little Karoo, un’ampia savana famosa per i ritrovamenti di fossili di animali preistorici, fino ad arrivare alla città di Oudtshoorn. Questa città, che si caratterizza ancora per una forte presenza della tradizione olandese, è la capitale sudafricana degli struzzi, in passato allevati in gran numero per rifornire il mercato europeo di piume, e oggi sua principale attrazione turistica. Se volete provare l’esperienza di cavalcarne uno siete arrivati nel posto giusto, infatti, nelle molte fattorie che circondano la città potrete fare un breve corso e lanciarvi nella savana in groppa al vostro nuovo amico pennuto.

Se, invece, vi accontentate di un approccio più teorico potete visitare il Museo della città che offre una vasta collezione di oggetti e fotografie che raccontano la storia dell’allevamento degli struzzi in Sudafrica. Sempre per gli amanti degli animali, Oudtshoorn ospita il curioso centro di ricerca e cura dei suricati, un luogo unico al mondo in cui vedere da vicino una colonia di questi simpatici animali e conoscere ogni aspetto della loro vita.

Proseguendo verso sud est, percorrendo la famosa Garden Route, la strada panoramica del Sudafrica che costeggia l’Oceano Indiano regalando ai viaggiatori viste indimenticabili della coste e delle foreste circostanti. Questa zona è una delle più ricche d’acqua e quindi una delle più rigogliose dell’intero Sudafrica e se siete interessati al birdwatching troverete un gran numero di colonie di uccelli marini a poca distanza dalla strada.

La tappa da raggiungere è Knysna, il capoluogo della zona, in cui potrete riposare nelle numerose strutture turistiche che troverete per poi addentrarvi in una escursione nella foresta che circonda la città. Dal centro di Knysna è possibile anche raggiungere in breve tempo la Laguna che si trova a pochi chilometri per poi imbarcarvi per una suggestiva crociera che vi porterà nei luoghi più belli della zona.

Per concludere il tour di due settimane sulla costa di Western Cape dovrete viaggiare fino a Pletternberg Bay una delle più belle località balneari dell’intero Sudafrica. Questa località ha la caratteristica unica di unire ad un mare cristallino con sabbie bianche meravigliose, una zona montuosa dai panorami mozzafiato. Plattenberg Bay si presenta come una piccola cittadina votata al turismo, infatti grazie alla sue splendide spiagge e alle molte attrazioni naturalistiche dei dintorni, è visitata ogni anno da migliaia di turisti da tutto il mondo.

Se volete fare un tuffo nel mare della baia o rilassarvi sulla riva potete andare fino alla Hobie Beach, la spiaggia principale di Plattenberg Bay, mentre se volete provare delle emozioni estreme raggiungete il Bungee jumping di Bloukrans River, uno dei più alti al mondo. Nei dintorni della baia si trovano anche alcuni dei parchi e delle riserve naturali più belli del Sudafrica dove poter vedere da vicino la magnifica fauna che popola la zona come elefanti, rinoceronti, giraffe, grandi scimmie e coloratissimi uccelli.

In Sudafrica, due settimane lungo costa di Western Cape