Hull, città della cultura UK 2017

La città della cultura per l'UK è Hull, situata nella parte meridionale del Regno Unito. Si tratta di un enorme successo per il paesino: scopriamo insieme perché

La Città della Cultura 2017 in UK è Hull, o meglio Kingston upon Hull, ha avuto un passato industriale e raramente è stata presa in considerazione come un centro urbano dedicato all’arte. Tuttavia, il futuro culturale di questa cittadina situata nella contea dello Yorkshire, sembra molto roseo. Nel 2013, Hull fu nominata Città Inglese della Cultura 2017, il che diede al piccolo paesino una notevole spinta per lo sviluppo urbano. Grazie alla vittoria dell’importante concorso, verranno investiti fondi nello sviluppo delle infrastrutture di Hull in particolare, e dello Yorkshire in generale.

E ne vale davvero la pena, non solo perché Hull si affaccia sul Mare del Nord, fornendo ai visitatori la possibilità di gustare i panorami marini, ma anche per le meraviglie naturali che si trovano in questa zona. L’aumento della qualità dei servizi, accelererà il settore turistico, che si potrà risollevare dopo i bombardamenti dell’aviazione tedesca durante la seconda guerra mondiale. Molti degli edifici saranno finalmente ricostruiti e le offerte presenti nella zona verranno ampliate. Alla fine ne guadagneranno tutti, a partire dai viaggiatori che, recandosi nello Yorkshire, potranno scoprire un posto ricco di suggestivi spettacoli naturali.

Esistono una serie di motivi per cui è giusto che proprio Hull sia la Città della Cultura UK 2017. Qui è nato William Wilberforce, un uomo che ha lottato contro la schiavitù diffusa nell’Impero Britannico. Nel centro di Hull si trova una particolarità impossibile da incontrare in altre parti del Regno Unito. Una cabina telefonica dorata. A Hull bisogna visitare la Ferens Art Gallery, che ospita delle importanti opere di simbolismo e arte contemporanea, talvolta allestisce mostre dei quadri di Andy Warhol o Leonardo Da Vinci. Nella Città della Cultura UK 2017 si terrà il Freedom Festival, celebrato all’insegna della libertà per ricordare Wilberforce e i suoi ideali.

Spencer Tunick ha appena realizzato qui la sua nuova installazione di corpi blu. Durante le celebrazioni avranno luogo molti eventi musicali, cinematografici e gastronomici. A Hull si trova l’acquario “The Deep”, il successo più grande del cosiddetto Millenium Project britannico. L’entrata è gratuita nella maggior parte dei musei del centro storico, alcuni dei quali sono sopravvissuti ai bombardamenti tedeschi. Inoltre, gli edifici di Hull sono costruiti in stile vittoriano, rappresentando dei veri e propri gioielli d’architettura dell’epoca. E al di fuori del centro cittadino c’è l’Humber Bridge, uno dei maggiori ponti sospesi del Regno Unito.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Hull, città della cultura UK 2017