Il nudismo in Italia: tutte le spiagge in cui andare e quello che c’è da sapere

Dove prendere il sole e godersi il mare in tutta libertà, praticando il naturismo? Ecco una lista delle spiagge italiane, tra quelle ufficialmente riconosciute e le molte ufficiose e tolleranti sparse per la penisola.

Il naturismo promuove un contatto diretto tra l’uomo e la natura e in Italia è molto diffuso, grazie anche a luoghi specifici in cui gli amanti del naturismo possono in tutta tranquillità liberarsi dai propri vestiti e vivere la natura circostante al 100%.
Non a caso, secondo una stima recente, sarebbero 500.000 gli amanti del nudismo in Italia: ma quali sono i migliori luoghi per naturisti in Italia, da Nord a Sud, in cui praticare in pace un po’ di sano naturismo?

Accanto alle spiagge ufficiali e autorizzate, che sono solamente quattro in tutto il Paese, in ogni regione si trovano diversi luoghi per naturisti in cui praticare il nudismo in totale libertà. Il naturismo, in Italia e soprattutto in questi luoghi, non solo non è un tabù, ma viene tollerato senza particolari problemi. Non a caso sono molte le spiagge che dedicano a questa pratica una zona, magari quella più isolata e selvaggia, in cui i praticanti naturisti possono sentirsi liberi di mostrarsi in tutta la loro (nuda) bellezza.

Il naturismo nel Nord Italia

Partiamo dal Nord, con le spiagge liguri: Chiavari e Tellaro sono le più note spiagge per naturalisti della zona, oltre a quella di Guvano, all’interno del Parco delle Cinque Terre, la cui privacy è garantita perché accessibile solo attraverso un tunnel oppure percorrendo un ripido sentiero. Anche Punta Chiappa, nel promontorio di Camogli, è un angolo selvaggio frequentato dai naturisti. In Veneto troviamo invece la spiaggia del Mort al Lido di Jesolo, in provincia di Venezia, l’ultima delle spiagge nudiste riconosciute ufficialmente su territorio nazionale.

Naturismo nel centro Italia: spiagge e strutture

Proseguendo lungo la costa, arriviamo in Toscana: qui troviamo Il Nido dell’Aquila, all’interno del Parco Naturale di Rimigliano, a San Vincenzo in provincia di Livorno, che è una delle quattro spiagge naturiste autorizzate d’Italia. Sempre in provincia di Livorno a Marina di Bibbona, la spiaggia è aperta al naturismo nonostante sia frequentata anche da bagnanti “convenzionali”. Inoltre, Capalbio, nota località della Maremma, ospita in primavera un Festival Naturista, mentre sull’Isola d’Elba il nudismo è tollerato anche nella spiaggia di Felciaio, nel comune di Capoliveri.
Scendendo in Lazio, ecco un’altra delle spiagge naturiste ufficiali: la spiaggia di Capocotta, vicino Roma, è stata la prima ad essere riconosciuta come tale a livello nazionale. Tra Sperlonga e Gaeta, poi, c’è anche la nota spiaggia dell’Arenauta. Giunti nelle Marche, le spiagge in cui è possibile praticare nudismo o naturalismo sono numerose: a sud troviamo la spiaggia del Porto d’Ascoli, quella di Marina di Altidona, risalendo verso Ancona troviamo la spiaggia di Mondolfo, quella di Fano e quella di Portonovo, ai piedi del Conero, come anche la spiaggia di Sirolo, e ancora più a nord quella di Fiorenzuola di Focara ed infine quella di Gabicce Mare, spiaggia naturista che si trova sotto al monte Gabicce.

Naturismo in Italia: dove andare al Sud

Capri e il Cilento sono le mete naturiste della regione Campania: sull’isola partenopea il punto esatto si chiama via Krupp, mentre nel salernitano la spiaggia del Troncone si trova a Marina di Camerota, è frequentata sia da italiani che da stranieri ed è ufficialmente un’area nudista autorizzata.
In Puglia le spiagge nudiste sono diverse: da Torre Incina, a Monopoli, a Punta Penna, a Brindisi, il Lido di Siponto vicino Manfredonia e la salentina San Cataldo.
Risalendo lo stivale, poi,
Anche sulle isole le spiagge naturiste non mancano: in Sicilia troviamo Torre Salsa, situata all’interno dell’Oasi WWF in provincia di Agrigento, che è un vero e proprio paradiso per nudisti; l’Isola dei Conigli e Cala Guitgia, rinomate località di Lampedusa, sono entrambe zone in cui è praticato il naturismo, insieme a Foce del Belice, nei pressi di Selinunte.
In Sardegna, per concludere il nostro tour tra le spiagge naturiste d’Italia, altre due splendide spiagge accolgono i nudisti: la prima tra le splendide dune di Piscinas, in provincia del Sud Sardegna, e l’altra a Porto Ferro, vicino a Sassari.

Cosa dice la Legge sul naturismo in Italia

Il naturismo in Italia non è reato, anche se di fatto, nel 2000, due sentenze della Corte di Cassazione hanno reso illegittimo il naturismo nei luoghi dove è consuetudine. Quindi, cosa significa? In Italia è possibile praticare il nudismo in spiaggia o no? Sì, è possibile, ma è tollerato solo ed esclusivamente nelle zone adibite e delimitate rispetto al resto della spiaggia. Quindi, finché non vi denuderete in mezzo ad una folla di bagnanti (in costume) non commetterete alcun reato che, nello specifico, è quello di atti contrari alla pubblica decenza.

Il nudismo in Italia: tutte le spiagge in cui andare e quello che c&#8...