Sölden, una perla nel panorama delle località per lo sci

Come i campioni dello sci, tutti a sciare sulle piste austriache di Sölden

Natale è vicino e i patiti dello sci già accarezzano gli scarponi, verificano lo stato degli gli attacchi e, i più impazienti preparano la sciolina. Se freddo e neve sono la dannazione di chi deve spostarsi in macchina per lavoro, per altri invece è fonte di buonumore e il loro sorriso aumenta man mano che la temperatura si abbassa. Sono i padroni dell’inverno, quelli che non vedono l’ora di lasciarsi alle spalle il grigio delle città per librarsi sorridenti e felici lungo le piste innevate di qualche stazione sciistica. Anche se rimane il solito problema: “Dove andiamo quest’anno?”.

Per trascorrere un’appagante vacanza sulla neve la scelta può ricadere sulla stazione sciistica di Sölden (GUARDA LA MAPPA). Situata nell’Öztal, Sölden è il comprensorio sciistico più noto delle Alpi austriache: tre vette oltre i 3mila metri, 145 chilometri di piste, tutto è all’insegna dello sci Doc. La bellezza del luogo e la qualità delle sue piste sono ormai note a tutti e non è un caso se Sölden accoglie regolarmente una tappa della Coppa del mondo, quest’anno il primo appuntamento. Così da poter scendere come i campioni lungo il muro della nera del Rettenbach, con la famosa pendenza del 35%.

Il comprensorio è allargato anche ai circuiti di Hochsölden, Gaislachkogl, i ghiacciai di Rettenbach e di Tiefenbach e quello di Vent dove si scia con un unico skipass, tra i 1377 e i 3250 metri di altitudine. Ci sono 5 funivie, 22 seggiovie (di cui 3 sui ghiacciai) e 16 skilift (7 sui ghiacciai). A Sölden vi sono anche 8 km di piste dove praticare lo sci di fondo.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Sölden, una perla nel panorama delle località per lo sci