Il momento migliore per un viaggio alle Svalbard

Un viaggio alla ricerca della natura aspra, dura e affascinante delle isole a Nord della Norvegia

Le Svalbard sono un arcipelago di piccole isole, poste nel luogo più a Nord mai abitato dall’uomo, tra la Norvegia e il polo. Si tratta di luoghi bellissimi, dove la natura ha il sopravvento su tutto ed è possibile provare la vita in un clima decisamente poco consono agli uomini.

I primi abitanti giunsero qui per fondare piccole cittadine totalmente dedite alla caccia delle balene; oggi alle Svalbard l’attività più prolifica è certamente il turismo. Alle Svalbard vivono anche molti minatori, che sfruttano le ricche miniere di carbone ormai da decine di anni; inoltre la posizione ha permesso di porre proprio qui alcuni centri di ricerca, da cui partono le spedizioni per il polo Nord.

Il clima delle Svalbard è indubbiamente molto freddo e duro: per circa tre mesi all’anno il buio cala su tutto, da metà novembre a metà febbraio; il freddo in inverno è così intenso che il terreno è totalmente ghiacciato e le temperature raggiungono i -40°C. L’estate è meno fredda, e le temperature possono salire di qualche grado al di sopra dello zero, permettendo ad una rada erba di mostrarsi.
Il periodo migliore per raggiungere le Svalbard è sicuramente la primavera, o l’estate, in modo da poter godere di un clima meno proibitivo e di riuscire ad organizzare qualche gita alla scoperta degli animali artici e del loro stile di vita. In estate però il sole brilla per tutto il giorno, e per tutta la notte, causando chiaramente molti disagi ai turisti.

Se però si intende effettivamente godere delle bellezze di queste isole, allora il viaggio allo Svalbard deve essere fatto in pieno inverno, quando durante il giorno il cielo buio viene colorato dall’aurora boreale. Questo fenomeno spettacolare si verifica regolarmente alle Svalbard, soprattutto durante le giornate invernali, quando il freddo è più intenso.

Per poter raggiungere questi territori il passaggio d’obbligo è dalla Norvegia, nazione cui le isole appartengono. Nonostante sulle isole si possano trovare negozi di vario tipo, soprattutto a Longyearbyen, la cittadina più grande, è importante arrivare qui già muniti di vestiti adatti, con giacche a vento testate per le temperature polari, guanti, sciarpe, occhiali contro il vento gelido. L’abbigliamento tecnico da montagna è obbligatorio per poter godere al meglio della natura viaggiando tra i ghiacci e gli orsi polari.

Immagini Depositphotos

Il momento migliore per un viaggio alle Svalbard