Brambilla: casinò negli hotel 5 stelle

Un decreto legge per rilanciare il turismo in Italia prevede di aprire le case da gioco negli hotel di lusso. E' la scelta giusta? Di' la tua

Per rilanciare il turismo in Italia il ministro del Turismo Michela Vittoria Brambilla ha proposto di aprire i casinò all’interno degli hotel di lusso, con almeno 5 stelle.

 

Case da gioco in tutti i comuni italiani, quindi, per la felicità degli amanti del gambling che, per raggiungere un tavolo da gioco, ora devono percorrere centinaia di chilometri se non addirittura recarsi oltrefrontiera (Svizzera, Montecarlo, Slovenia ecc) o addirittura oltreoceano.

 

E’ quanto prevede il decreto legge presentato dal ministro per salvare il ‘Sistema Italia’. Creare case da gioco all’interno di alberghi eviterà la proliferazione di casinò illegali e incontrollati. Ma siamo sicuri sia la migliore idea per rilanciare il nostro turismo?

 

Sono molte le associazioni di settore a non essere d’accordo con la proposta, dalla Federalberghi alla Federazione italiana dei pubblici esercizi (Fipe). Secondo quest’ultima la domanda turistica aumenterebbe al massimo dello 0,5% l’anno, tanto più che i giocatori non sono considerati veri e propri turisti.

Pensi che si debba puntare su altro per rilanciare il turismo in Italia? Di’ la tua.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Brambilla: casinò negli hotel 5 stelle