Come raggiungere l’isola della Giudecca a Venezia

Arrivare all'isola della Giudecca a Venezia è semplice, di giorno e anche di notte. Tutto merito dei vaporetto che collegano ogni punto della città

Chi va in vacanza o si ritaglia un weekend lungo a Venezia nella lista dei luoghi da vedere non può tralasciare l’isola della Giudecca, la più grande della laguna. Raggiungere la Giudecca da Venezia è semplice e super consigliato. L’atmosfera che si respira è completamente diversa da quella caotica e rumorosa che si vive nella Venezia al di là del canale.

L’isola della Giudecca un tempo era la meta delle vacanze di nobili e borghesi che lì avevano ville con giardini e orti. E oggi quell’aura di elegante tranquillità ancora si conserva tra i vicoli che si incuneano per gli otto isolotti collegati da ponti e ponticelli. Non ci sono ponti però che la collegano al centro storico. E allora per arrivare alla Giudecca da Venezia si deve prendere il vaporetto.

Le linee dei vaporetti che fermano alla Giudecca

Non ci sono alternative: per raggiungere la Giudecca dal centro di Venezia è necessario attraversare il canale con il vaporetto. Un’esperienza piacevole che bisogna assolutamente fare quando si visita Venezia. La linea 2 e le linee 4.1 e 4.2 sono quelle da tenere presente per muoversi direttamente tra la Giudecca e le principali fermate di Venezia. Il prezzo del biglietto per i vaporetti Actv è di 7 euro per una singola tratta, ma esistono promozioni o abbonamenti per turisti che consentono di risparmiare parecchio.

Da piazzale Roma oppure dalla stazione di Venezia passano i vaporetti 2 e 4.1 della Actv mentre da piazza San Marco si può prendere il vaporetto della linea 4.2 o della linea 2 per fare un suggestivo giro della laguna prima di scendere alla Giudecca. Le fermate principali dell’isola sono Palanca, Redentore e Zitelle.

Da Venezia alla Giudecca sul vaporetto notturno

Il metodo più economico per recarsi a Giudecca, consiste nel prendere il traghetto alla fermata Zattere. Il biglietto per il breve viaggio può essere acquistato direttamente sul traghetto e costa 3 euro. La fermata di destinazione è quella di Palanca, nella parte settentrionale della piccola isola. Dalla Giudecca fa anche servizio la linea del vaporetto notturno, basta controllare gli orari della ACTV linea N che va da San Marco-S. Zaccaria a Lido passando per le fermate della Giudecca.

Dalla Giudecca si può raggiungere comodamente anche l’isola di Murano per una gita alla scoperta della famosa lavorazione del vetro: basta prendere il vaporetto della linea 4.1 o della 4.2 che passano per le fermate della Giudecca e portano direttamente a Murano.

Raggiungere la Giudecca in water taxi

In alternativa ai mezzi pubblici, per arrivare all’isola della Giudecca dal centro di Venezia si può prendere anche un water taxi. Vista la particolarità della città, per chi ha fretta di muoversi con comodità, magari per arrivare alla stazione velocemente, la scelta di prendere un motoscafo privato utilizzato per il servizio di water taxi è sicuramente ottima. Si tratta comunque di una scelta costosa, pertanto conviene prima richiedere un preventivo contattando on line o al telefono le principali compagnie di taxi a Venezia.

Cosa vedere sull’isola della Giudecca

L’isola della Giudecca è la più grande della città, formata da otto isolotti collegati da piccoli ponti. L’edificio più importante dell’isola è la Chiesa del Redentore, costruita sulla base di un progetto architettonico di Andrea Palladio. L’interno della chiesa merita una visita per le numerose opere di Tintoretto, Veronese e altri pittori rinascimentali che ospita. Passeggiando tra i vicoli della Giudecca potete vedere splendidi palazzi come il Mulino Stucky, oggi trasformato in hotel di lusso, o la fabbrica di tessuti di Mariano Fortuny.

 

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Come raggiungere l’isola della Giudecca a Venezia